Marco BENTIVOGLI e Fausto FAGIOLI – LUCCHINI: le 9 offerte avranno fino al 20 marzo per integrare documentazione

Nell’incontro di oggi presso il Ministero dello Sviluppo economico sulla vertenza Lucchini, il sottosegretario De Vincenti ha precisato, che attualmente sono pervenute 9 offerte, 8 incomplete nella documentazione, 2 riguardano solo il sito di Lecco, 2 solo le cokerie e 5 il Gruppo nel suo complesso. Delle 5 solo una è completa dal punto di vista documentale (piano industriale e garanzie finanziarie), le altre, ancorché incomplete, 4 sono rivolte ai laminatoi e ai servizi logistici, ma non escludono piani di sviluppo (anche correlati al piano di programma) su forno elettrico e corex. Il commissario concederà un ulteriore settimana (entro il 20 marzo) per integrare le offerte. Per queste solo da allora potrà partire la due diligence e la presentazione dell’offerta vincolante, comunque entro e non oltre il 30 aprile.
Abbiamo chiesto garanzie di celerità e di risorse(9 mln€) per l’ordine del carico di minerale via nave che assicuri continuità all’altoforno. Risposta che arriverà entro domani.
E’ fondamentale che sia ristabilito un gioco di squadra in cui ognuno si occupi della sua parte per garantire il futuro del Gruppo Siderurgico. A questo proposito sollecitiamo, Comune, Provincia, Regione ad accelerare sull’Accordo di Programma su Piombino, aspetto fondamentale e non più rinviabile per dare supporto alle offerte industriali.
Su Trieste chiediamo che sia fatto altrettanto per quanto riguarda bando e che l’accordo di Programma contenga garanzie e previsioni occupazionali.
Dal 20 marzo le carte saranno scoperte, saranno più chiare le offerte reali ma anche le responsabilità dei ritardi.

Roma, 13 marzo 2014 U