Electrolux: raggiunto accordo su solidarietà. Subito approfondimento sul piano industriale

Dichiarazione del Segretario nazionale Fim Cisl Anna Trovò
Electrolux: raggiunto accordo su solidarietà.
Subito approfondimento sul piano industriale

Si è concluso ora a Mestre l’incontro tra la Direzione del Gruppo Electrolux, Fim Fiom Uilm Nazionali e provinciali e il coordinamento delle Rsu del gruppo Electrolux. Nel corso della riunione è stato definito un accordo che proroga l’utilizzo dei contratti di solidarietà per fare fronte alle problematiche occupazionali per un ulteriore anno e più precisamente:
dal 1 aprile 2014, al 31 marzo 2015, per lo stabilimento di Susegana; dal 1 giugno 2014 al 31 maggio 2015 per Solaro; dal 3 agosto 2014 al 2 agosto 2015 per lo stabilimento di Porcia.
I contratti di solidarietà coinvolgeranno 3079 lavoratori tra operai e impiegati dei tre siti e rappresentano, il migliore strumento per evitare i licenziamenti e distribuire il lavoro.
L’accordo è stato stipulato anche in riferimento alle novità normative introdotte dal DL 20 marzo 2014 n° 34 emanato dal Governo per sostenere con incentivi contributivi le aziende che utilizzino i contratti di solidarietà per salvaguardare i livelli occupazionali e nel contempo investano in tecnologie innovazione ricerca.
Ora il confronto deve proseguire in sede istituzionale per consentire gli approfondimenti e la trattativa in relazione al piano industriale, le missioni produttive e i livelli occupazionali. Attendiamo quindi una tempestiva e formale convocazione dell’incontro istituzionale annunciato per i primi giorni di aprile con la presenza dei rappresentanti del Governo e delle Regioni per proseguire a quel livello la discussione con l’obiettivo di dare conferme e certezze sul futuro degli impianti italiani ai lavoratori e ai territori interessati.

Roma, 26 marzo 2014