Dichiarazione del segretario nazionale Fim Cisl Ferdinando Uliano – Fiat: che le prossime settimane siano risolutive

Nelle prossime settimane ci aspettiamo una definizione completa dei futuri investimenti che dovrebbero portare in breve tempo il Gruppo e in particolare gli stabilimenti italiani alla piena occupazione.
Gli accordi sottoscritti negli ultimi anni hanno costretto Fiat a mantenere i propri impegni negli stabilimenti del nostro paese. Gli investimenti fatti per circa 4,5 miliardi negli ultimi 2 anni hanno dato una prospettiva a realtà importanti come: Pomigliano, Grugliasco, Melfi e Sevel. Ora chiediamo la partenza immediata nei prossimi giorni dell’investimento già deciso per Mirafiori.
Nell’incontro del 6 maggio 2014, ci aspettiamo che gli impegni presi siano completati dando prospettiva concreta al progetto Alfa Romeo, con lo stabilimento di Cassino e un potenziamento di Mirafiori e Pomigliano. Le scelte che si stanno prospettando consentiranno anche alle realtà della componentistica motori e cambi, come FGA di Pratola Serra e di Termoli, di riprendere i volumi che possano consentire la piena occupazione. Inoltre ci aspettiamo per tutto il mondo della componentistica di PCMA del gruppo Marelli gli stessi effetti positivi.
Un altro appuntamento importante è il confronto aperto con il Lingotto sul rinnovo del contratto, domani riprenderà la trattativa. Riteniamo indispensabile che il nuovo clima che si sta respirando sul fronte degli investimenti venga accompagnato da un clima positivo sul rinnovo economico, sarebbe un errore non rispondere positivamente alle nostre richieste e continuare con una posizione di chiusura che ci porterebbe immediatamente ad una situazione di tensione nelle fabbriche.