ENERGIA: Almunia, in Germania gli aiuti di Stato sono legittimi

Dichiarazione del segretario nazionale Fim Cisl MARCO BENTIVOGLI
ENERGIA: per Almunia, in Germania gli aiuti di Stato sono legittimi.
Commissione Ue, forte con i deboli e succube con i forti.

La notizia, secondo cui la Commissione Europea, per fortuna in scadenza il prossimo
novembre, sia intenzionata a consentire, solo alla Germania, il prolungamento del regime
di doppi aiuti nel comparto energetico tra cui sovvenzioni alle rinnovabili e “sconti” alle
aziende che ne fanno uso è inaccettabile. E’ un bene sostenere le energie rinnovabili, ma
deve valere per tutti e non deve essere fatto nella modalità che consente un mascherato
“aiuto di Stato”, che per noi non è comunque un tabù quando si tratta di innovare
l’industria e la filiera energetica per una maggiore sostenibilità.
La Commissione, prima aveva dichiarato l’incompatibilità in quanto considerati “ aiuti di
Stato”, i massicci sconti sulla bolletta energetica concessi alle grandi imprese tedesche
per poi fare marcia indietro.
La successiv ritirata del Commissario Almunia, non è la prima e se la Ue rinuncerà a
imporre a Berlino il recupero degli aiuti già concessi alle imprese sui costi delle rinnovabili
(onde ridurre il peso della loro bolletta energetica e renderle più competitive con il resto del
mondo) per il 2013 e il 2014. Saranno tollerati, 10 miliardi di euro di “sconti” a spese del
contribuente. Tutto ciò nonostante le reazioni di Italia, Francia e Gran Bretagna.
In questi anni, solo l’Italia è stata sanzionata e ciò ha determinato la scomparsa di molti
sentori industriali energivori, alluminio in testa, vedi vertenza Alcoa.

Roma, 11 aprile 2014