Dichiarazione del segretario nazionale Fim Cisl Marco Bentivogli – LUCCHINI: Grillo avvoltoio propone assistenzialismo, davanti alle fabbriche contro il sindacato per qualche voto, cacciata una ragazza che contestava

C’è da dire che Grillo non tradisce mai le previsioni, avevamo previsto che si
sarebbe fatto vedere davanti qualche fabbrica solo in campagna elettorale. Ed oggi è
arrivato a Piombino per speculare sul dramma dei lavoratori per recuperare qualche voto
per le europee. Dopo aver celebrato il funerale della politica si è buttato in politica, ora
celebra il funerale del sindacato, invitando i lavoratori a non crederci e a non fidarsi più.
Cosa dovrebbero fare i lavoratori? Non fidarsi di noi che ci occupiamo di difendere i
lavoratori dal vuoto politico determinato da gente come lui e credere in un miliardario che
si ricorda di loro solo in campagna elettorale? Quali misure hanno proposto in Parlamento
il M5S per le industrie come la Lucchini o per la siderurgia? Grillo oggi se l’è cavata
proponendo il reddito di cittadinanza. Ma a Piombino non si vuole l’assistenzialismo, si
vuole il lavoro!
Purtroppo nessun giornalista italiano, nonostante un video ripreso da un giornalista del
Tirreno, nei tg sta dando conto di quanto avvenuto, oltre ai pochi grillino presenti, una
ragazza con un cartello ha pacificamente contestato Grillo che ha fatto strappare da un
uomo di oltre 100kg il cartello e portato via la ragazza per evitare che contestasse il
comico. Per poco non è scattata una rivolta dei presenti contro Grillo e i suoi scagnozzi.
Grillo col suo populismo interessato celebra il funerale dell’intelligenza per consegnarla al
fanatismo. Vediamo tra quanti anni si farà rivedere a Piombino.

Roma, 26 aprile 2014