INFORMACONTRATTO ORAFI – ARGENTIERI E GIOIELLIERI

INFORMACONTRATTO ORAFI–ARGENTIERI E GIOIELLERIE

Si è tenuto ieri 15 maggio 2014, il 4° incontro per il rinnovo del contratto nazionale di
lavoro del settore Orafo- Argentiero e gioielli.
Nell’incontro sono stati analizzati i testi contrattuali relativi ai punti già oggetto di
discussione nei precedenti incontri e su cui si intravede una convergenza tra le nostre
posizioni e quelle della controparte imprenditoriale
Inoltre la delegazione imprenditoriale ha avanzato una proposta complessiva, praticamente
completa, (manca solo la parte relativa alla regolamentazione dei contratti a part time, del
tempo determinato).
La proposta, sul piano economico, preannuncia il possibile accoglimento della richiesta di
aumento salariale avanzata da FIM e UILM, in cambio, però, di precise contropartite
relative alla monetizzazione di 8 ore di PAR per i lavoratori in forza e alla loro definitiva
riduzione a 12 per i nuovi assunti; a una rivisitazione delle norme sull’orario di lavoro, nel
senso di una maggiore flessibilità.
Inoltre è stata dichiarata la disponibilità a mensilizzare il salario per tutti, mentre non
sarebbero ancora disponibili per una unificazione totale dei trattamenti tra operai, intermedi
e impiegati.
Vi è, inoltre, una disponibilità a introdurre la 3° super e a creare un 8° livello per i quadri.
Come FIM e UILM abbiamo preso atto delle risposte della controparte che contengono
interessanti aperture ma anche cose discutibili, e in alcune parti non accettabili da parte
nostra.
La FIOM ha dichiarato la propria indisponibilità a confermare le deroghe sui minimi, già
previste dal contratto in scadenza e ha chiesto di rivedere la normativa sulla malattia che ha
incrementato la copertura salariale per i lavoratori in cambio di una normativa più precisa
sulle assenze brevi.
La controparte ha risposto che tali normative, già regolate dal testo contrattuale in vigore,
non sono oggetto di trattativa e ha invitato la FIOM ha superare le sue pregiudiziali se vuole
davvero fare il contratto.
Abbiamo, infine, avviato la discussione sulle disponibilità dichiarate e sulle controproposte
avanzate dalla delegazione imprenditoriale, discussione che proseguirà sui punti ancora
aperti nell’incontro aggiornato al 18 giugno 2014.
LA SEGRETERIA NAZIONALE

ROMA 16 MAGGIO 2014