ThyssenKrupp-AST: aria di ballottaggi?

Comunicato Stampa

Dichiarazione del segretario nazionale Fim Cisl Marco BENTIVOGLI

ThyssenKrupp-AST: aria di ballottaggi?

La Presidenza del Consiglio, inaugura la prima vertenza sindacale senza sindacato

Apprendiamo dalla stampa che domani si svolgerà presso la Presidenza del Consiglio del

Ministri un incontro sulla vertenza sindacale AST di Terni.

Alle organizzazioni sindacali, risulta assolutamente singolare dopo aver sollecitato, un incontro a istituzioni locali, Governo e azienda ed esserne esclusi.

Evidentemente non c’è un problema di riti e ritualità, ma di un corretto svolgimento degli adempimenti istituzionali che non prevedono l’auto sufficienza di qualsiasi parte politica o istituzione che sia nei confronti della rappresentanza. A voler pensar male, c’è troppa vicinanza della convocazione con i ballottaggi del prossimo fine settimana tra cui è coinvolto casualmente il Comune di Terni.

Non deleghiamo a nessuna istituzione locale la rappresentanza dei lavoratori in particolare in un’azienda in cui i tassi di sindacalizzazione sono altissimi e testimoniano una forte e profonda fiducia nel ruolo dei rappresentanti sindacali.

Speriamo  che  ci  sia  solo  qualche  equivoco  tecnico,  anche  perché  qualora  fossero deludenti le risposte da parte del vertice di ThyssenKrupp immaginiamo improbabile che la Regione e il Comune organizzino le assemblee e la mobilitazione dei lavoratori.

Roma, 3 giugno 2014                                                                    Ufficio Stampa Fim Cisl