Marcegaglia-Buildtech: Lavoratori più realisti e consapevoli, premiano la responsabilità

Dichiarazione del coordinatore nazionale Fim Cisl Gruppo Marcegaglia Ermanno COVA – Marcegaglia-Buildtech: I lavoratori più realisti e consapevoli, premiano la responsabilità.

Dopo una prima ipotesi d’intesa approvata da una larghissima maggioranza i primi del mese di giugno è arrivato questa mattina l’accordo definitivo. L’intesa siglata da Fim e Uilm è stata condivisa nell’assemblea tenutasi subito dopo la firma da tutti i lavoratori della Buildtech.
L’accordo da il via libera allo spostamento delle attività della Marcegaglia Buildtech dallo stabilimento milanese a quello di Pozzolo Formigaro (Alessandria) dopo mesi di trattativa, evitando i licenziamenti e prevedendo garanzie e incentivi per i lavoratori che accetteranno il trasferimento o che opteranno per l’uscita volontaria.
Un accordo, sottolinea il coordinatore nazionale del Gruppo Marcegaglia Ermanno Cova: che premia la volontà e la caparbietà di trovare una soluzione per questa difficile vertenza e che tutti i lavoratori hanno, a larghissima maggioranza, riconosciuto e condiviso.
La Fiom – sottolinea Cova – si è voluta sfilare dalla trattativa, nonostante era maggioranza in questo stabilimento; non si è presentata al tavolo negoziale e alle assemblee dopo aver sfiduciato le proprie RSU (che avevano, a maggioranza, firmato la prima ipotesi d’accordo del 5 giugno), un segno di poca responsabilità che i lavoratori hanno punito facendo arrivare le disdette in blocco.
I lavoratori dice Cova sono più realisti e consapevoli, hanno capito la complessità della situazione e hanno apprezzato la nostra capacità negoziale e la nostra responsabilità e oggi molti lavoratori ex-iscritti Fiom si stanno iscrivendo alla Fim: la responsabilità premia.

Roma, 16 giugno 2014