ALCOA: Incontro al MiSE e manifestazione, non c’è più tempo, tutti al lavoro per soluzione”

Dichiarazione del Segretario nazionale Fim Cisl Marco Bentivogli
“ALCOA: domani incontro al MiSE e manifestazione,
non c’è più tempo, tutti al lavoro per soluzione”

Domani alle ore 10.30 è previsto un nuovo incontro relativo alla vertenza Alcoa al Ministero dello sviluppo Economico, tra le segreterie di FIM, FIOM, UILM, il viceministro Claudio De Vincenti, il vertice di Alcoa e le istituzioni locali.
L’incontro sarà preceduto da una manifestazione da Piazza della Repubblica fino al Ministero dello Sviluppo Economico dopo quasi 80 giorni di presidio giorno e notte davanti allo stabilimento di Portovesme.
La fase del negoziato non è ancora al punto da intravedere speranze concrete con i due potenziali acquirenti: Glencore e Klesh. E’ giunto il momento di dimostrazioni concrete da parte di questi ultimi, e di un impegno di tutto il Governo e della Regione Sardegna e dei gestori della rete e dell’energia, al massimo sforzo, per garantire le migliori condizioni che assicurino la cessione e la continuità industriale. E’ necessario che Alcoa proroghi oltre il 31 luglio la manutenzione delle celle, al fine di rendere meno oneroso il restarting dell’impianto.
L’incontro sarà seguito da un aggiornamento sul Piano Sulcis, su cui troppo tempo è stato perduto inutilmente e in cui bisogna indirizzare risorse, a progetti concreti che riscattino le condizioni di fragilità del Sulcis. Serve uno sforzo delle istituzioni nazionali e locali nell’accelerazione di tempi e lungaggini burocratiche per ogni autorizzazione, ancor più inaccettabili in una provincia così povera e con risorse finanziarie disponibili.

Roma, 22 luglio 2014