Indesit conferma tutti gli impegni e il rispetto degli accordi nell’incontro tenuto al MiSE

Indesit

COMUNICATO SINDACALE

Indesit conferma tutti gli impegni e il rispetto degli accordi nell’incontro tenuto al MiSE

 

Oggi si è tenuto il primo incontro ministeriale di verifica circa l’ attuazione dell’ accordo sottoscritto presso lo Stesso MiSE nel dicembre del 2013 tra Direzione Aziendale Indesit, Organizzazioni Sindacali Nazionali e territoriali, Coordinamento RSU rappresentanti del Governo e Istituzioni locali.

La Direzione Aziendale nel corso della riunione ha innanzitutto confermato ogni impegno riguardante la destinazione produttiva delle aree di Fabriano ( stabilimenti di Albacina e Melano ) Caserta ( Carinaro ) e Comunanza , ha poi informato Rappresentanti sindacali e Istituzioni delle azioni previste dall’accordo   finora svolte relativamente a:

– Allocazioni produttive in particolare per quanto riguarda la fabbrica Carsertana, la prima interessata dai cambiamenti

– Investimenti, già realizzati per un totale di 24 degli 83 milioni di € previsti ( 16,5 a Fabriano, 5 a Comunanza, 2,5 a Caserta )

– Internalizzazioni realizzate dell’attività di IT Service e call center con conseguente riqualificazione del Personale dedicato a tali servizi

Indesit ci ha anche aggiornati sulle condizioni del mercato, nel quale la contrazione delle vendite in Russia e nel’ Europa occidentale è parzialmente compensata dalla crescita del Regno Unito e dell’Italia sottolineando che le vendite del secondo trimestre del 2014 sono inferiori a quelle dello stesso periodo del 2013 e ha segnalato anche le conseguenze negative determinate dal cambio valutario del rublo e della lira turca.

Relativamente agli esodi volontari finora registrati l’ azienda ci ha comunicato che sono uscite 80 persone alle quali si aggiungono altre 39 lavoratori ancora in forza che hanno già comunicato la volontà di uscire.

L’ incontro è stato anche una opportuna occasione per porre a Indesit domande sulla vendita del Gruppo alla americana Whirlpool. È ancora atteso il pronunciamento della Autorità Antitrust, garante della concorrenza nel mercato, sulla vendita, mentre il Tribunale di Ancona ha autorizzato la vendita nel mese di agosto.

Solo dopo il via libera dell’Antitrust potrà essere completata l’ acquisizione del pacchetto di azioni che daranno a Whirlpool la proprietà del pacchetto azionario di maggioranza.

Ritenendo l’ accordo di dicembre Firmato la MiSE   il principale strumento di tutela e la principale garanzia degli impegni presi nei confronti dei lavoratori abbiamo chiesto al Governo di farsi garante e parte attiva affinché l’attuazione dell’ accordo e la realizzazione del piano industriale, oggi totalmente confermati da Indesit, vengano confermati e considerati intangibili anche dopo il passaggio societario e abbiamo avuto dai rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico sia risposta positiva in tal senso sia la disponibilità a realizzare quanto prima possibile anche un incontro con   i rappresentanti della nuova proprietà.

Terremo assemblee informative negli stabilimenti, nella sede centrale e nella sede di Milano. Fim Cisl

Roma, 07 ottobre 2014

 

Indesit conferma tutti gli impegni e il rispetto degli accordi nell’incontro tenuto al MiSE Indesit conferma tutti gli impegni