Alstom Italia: evoluzione operazione con GE

Comunicato del Coordinamento Alstom Italia

 Si è svolto venerdì 3 ottobre presso Assolombarda un incontro tra la Direzione Aziendale e il Coordinamento Nazionale Alstom Italia.

Nell’incontro è stata illustrata l’evoluzione dell’operazione in corso con la GE e che riguarda le Divisioni Power e Grid: il giorno 30 ottobre, dopo la consultazione al livello di Comitato Aziendale Europeo, è previsto un ulteriore incontro con il Coordinamento per la conclusione della fase di informazione e consultazione a livello italiano.

In tale data, saranno inoltre chiariti gli aspetti legati all’integrazione del “segnalamento” di GE e illustrati gli elementi dell’accordo di collaborazione nel settore ferroviario.

Il giorno 31 ottobre è atteso anche il parere del Governo Francese sull’operazione. A metà dicembre si svolgerà l’assemblea degli azionisti per l’approvazione dell’accordo e successivamente – nel primo semestre 2015 – dovrebbero arrivare le autorizzazioni da parte delle 25 Autorità Antitrust interessate e solo allora si potrà concludere l’operazione. Nell’incontro sono stati inoltre affrontati i temi degli importanti scarichi di lavoro che si stanno realizzando nel Power a Sesto S. Giovanni e a Savigliano.

Per quanto riguarda Sesto, la Direzione ha segnalato che si sono fatti notevoli miglioramenti sul tempi di consegna e sulla sicurezza, ma resta tuttavia una questione relativa ai costi. Su questo punto il Coordinamento ha sollecitato il Management italiano a chiedere attenzione da parte del Gruppo.

Per quanto riguarda Savigliano, l’Azienda ha illustrato l’evoluzione dei carichi di lavoro e dichiarato che sono in attesa della conclusione di alcune gare internazionali e dell’evoluzione possibile sui “regionali” in Italia. Resta tuttavia una forte preoccupazione per una fase di scarico di lavoro che si prospetta per il 2015.

A tale proposito, il Coordinamento ha chiesto di allargare le attività di Savigliano ad altri prodotti o servizi rispetto a quelle attualmente assegnate: pendolini e regionali, anche con programmi di investimento.

 

 

Il Coordinamento Sindacale Alstom Italia

Fim, Fiom, Uilm Nazionali e Territoriali

Roma, 8 ottobre 2014

Comunicato Coordinamento Alstom Italia