SALUTE/PMI: Al via la sanità integrativa per le PMI del settore metalmeccanico

metalmeccanici

Confimi Impresa Meccanica, Fim Cisl, Uilm Uil, dando il via all’iniziativa denominata PMISalute hanno reso efficaci e operativi gli impegni in materia di assistenza sanitaria integrativa assunti con la sottoscrizione del Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti delle piccole e medie imprese metalmeccaniche del 1° ottobre 2013.

Pertanto da ottobre 2014 tutti i lavoratori dipendenti da aziende che applicano il CCNL sottoscritto possono aderire a PMISalute, forma di assistenza sanitaria integrativa realizzata in partnership con RBMSalute e finalizzata a fornire prestazioni sanitarie nelle aree del ricovero (anche in day hospital), dell’odontoiatria, della cura, della  prevenzione e della riabilitazione.

Il costo fissato dall’articolo 46 del CCNL per il lavoratore che aderisce è di 2 € al mese e di 4 € al mese il contributo aziendale e nella copertura è automaticamente ricompreso il coniuge fiscalmente a carico.

L’adesione e la contribuzione a PMISalute sono regolamentate come segue:

– il lavoratore può aderire dal momento attuale a PMISalute compilando e consegnando il modulo reperibile nel sito www.pmisalute.it;

– a seguito dell’adesione del lavoratore le imprese sono tenute a registrarsi sul sito www.pmisalute.it comunicando l’avvenuta adesione a PMISalute;

– le prestazioni e l’obbligo contributivo decorrono dal primo giorno del mese successivo a quello di adesione;

– le aziende sono tenute a versare la prima contribuzione entro il giorno 16 del secondo mese successivo all’adesione del lavoratore;

– il premio assicurativo è determinato in misura annua, frazionabile in quote mensili ed è dovuto unicamente per i mesi di effettiva copertura.

Ulteriori informazioni sono reperibili presso il sito www.pmisalute.it.
COMUNICATO PMI – Confimi, Fim, Uilm, via sanià integrativa PMI