Schneider: rinnovo integrativo aziendale

 
 SCHNEIDER

RINNOVO INTEGRATIVO AZIENDALE

Comunicato sindacale  

 

Si è svolta presso la Confindustria di Bergamo, il giorno 23 ottobre 2014 una riunione tra il Coordinamento sindacale Schneider Italia, le Organizzazioni sindacali nazionali e territoriali e la Direzione aziendale per il rinnovo della contrattazione aziendale.

L’incontro è stato preceduto da un confronto sulla vicenda dello stabilimento di Rieti tra la RSU, i Coordinatori nazionali e la Direzione sulle recenti iniziative delle Schneider che ha deciso lo spostamento della sede legale a Stezzano ed il trasferimento di alcuni impiegati amministrativi da Rieti a Roma con possibile efficacia della decisione dal 01 novembre 2014.  Le Organizzazioni sindacali e le RSU hanno chiesto – alla luce delle iniziative in corso per la ricerca di un nuovo imprenditore previste dagli accordi in sede MiSE e della richiesta e sollecitazione inviata allo stesso MiSE per una verifica dello stato di
avanzamento delle operazioni in corso – di posticipare le decisioni assunte. A fronte del rifiuto della Direzione aziendale le OO. SS. hanno ribadito la necessità di un ripensamento.
La Direzione Schneider ovviamente ha dato invece piena disponibilità ad un prossimo appuntamento presso il Ministero dello Sviluppo Economico, come previsto dagli accordi. Successivamente, si è discusso del rinnovo della contrattazione integrativa e la Direzione aziendale ha illustrato la propria posizione consegnando un documento.

Il Coordinamento sindacale, forte del successo nelle iniziative di mobilitazione dei giorni precedenti, ha valutato insufficiente la proposta aziendale e ha formalizzato alla Direzione:

– la necessità di prevedere un impegno della Schneider a conferma delle produzioni e dell’occupazione in Italia;
– l’impegno della Direzione a trattare nell’arco della vigenza del contratto integrativo alcuni aspetti specifici come il trattamento per le auto aziendali ed i trattamenti di trasferta per quanto concerne in particolare gli addetti del Service, che non trovano risposta nel documento aziendale;
– la necessità di incrementare le quantità salariali indicate nel documento.

Sulla base di queste proposte di parte sindacale, la Direzione ha dichiarato che svolgerà una riflessione in un’ottica di cercare di concludere il negoziato. La trattativa è stata aggiornata alle 11.00 del 17 novembre, sempre presso la Confindustria di Bergamo.

Roma, 28 ottobre 2014

FIM, FIOM, UILM NAZIONALI
FIM, FIOM, UILM TERRITORIALI

COMUNICATO SINDACALE141028_SCHNEIDER_unitario_rinnovo integrativo