AST, Bentivogli ai manifestanti: “Calma, siamo dalla parte giusta”

??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

ACCIAI SPECIALI TERNI

UNA GIORNATA DI TENSIONE

 

Ast, Bentivogli: ingiustificata reazione polizia. Incidenti a Roma. Feriti 4 lavoratori e alcuni sindacalisti “Dal presidio dei lavoratori della Ast a Roma presso l’ambasciata tedesca,  dopo un comunicato insignificante diramato dell’ambasciata  è partito un corteo pacifico, con in testa Bentivogli (Fim), Ghini (Uilm), Landini (Fiom), diretto verso il Ministero dello Sviluppo Economico, a cui la polizia ha risposto con una carica assolutamente ingiustificata in cui sono rimasti feriti  quattro lavoratori dell’AST e alcuni dirigenti sindacali”.
E’ quanto riferisce il Segretario nazionale Fim Cisl Marco Bentivogli in una nota.  “Continuiamo a sostenere quello che da tempo diciamo –  prosegue  Bentivogli – e cioè, che il governo non si occupi solo in televisione delle drammatiche vertenze industriali del nostro paese e la smetta di incoraggiare un confronto senza partire da un suo ruolo attivo per dare risposta alla disperazione di migliaia di famiglie. È inaccettabile che il nostro paese a partire dai suoi lavoratori non sia fatto rispettare come merita dalle più alte cariche istituzionali dello Stato”.

Ast: concluso vertice al Mise, da Bubbico solidarieta’ a feriti.  Si e’ concluso il vertice tra Governo e
i rappresentanti di Fiom, Fim e Uilm, richiesto e ottenuto dai sindacati dopo la carica delle forze dell’ordine nei confronti degli operai delle acciaierie di Terni che, dopo aver manifestato davanti all’ambasciata tedesca, si erano diretti verso il ministero dello Sviluppo economico. A spiegarlo e’ il segretario nazionale della Fim Cisl, Marco Bentivogli. Al vertice erano presenti, per il governo, il ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, il vice ministro allo Sviluppo economico, Claudio De Vincenti, e il vice ministro dell’Interno, Filippo Bubbico, che ha espresso “solidarieta’” nei confronti dei manifestanti feriti durante la carica.  Nel corso dell’incontro, ha spiegato Bentivogli, i sindacati hanno denunciato la “pessima gestione” dei responsabili delle forze dell’ordine. Secondo l’esponente sindacale, Bubbico non ha confermato la versione della questura secondo la quale i manifestanti intendevano raggiungere la stazione Termini e occupare i binari. Bubbico, ha spiegato ancora Bentivogli, “ha detto che verifichera’ quanto accaduto e, nel caso, chiedera’ scusa, per poi
esprimere solidarieta’ per i feriti”.  Un nuovo vertice tra governo e sindacati e’ previsto in serata. I sindacati, affrontando invece il tema del piano industriale della Ast di Terni, hanno inoltre chiesto al governo di riaprire un confronto perche’ il negoziato non passi solo per la “strada della riduzione produttiva e del taglio dell’occupazione e dei salari”.  Il ministro Guidi, da parte sua, durante l’incontro di stamane con l’azienda, ha chiesto “risposte” in merito a una richiesta di revisione del piano industriale.