Acciai Speciali Terni, lunedì gli stipendi ma lo sciopero continua

_DSC3823

ACCIAI SPECIALI TERNI: LO SCIOPERO CONTINUA

“L’azienda si è impegnata per pagare gli stipendi entro lunedì, lo sciopero continua ma sarà esentato il personale amministravo per fare le buste paga. Lo afferma il segretario nazionale Fim-Cisl, Marco Bentivogli, alla conclusione del tavolo dal ministero dello Sviluppo economico.
“Valorizziamo la volontà di cambiamento del piano industriale (due forni, un milione di tonnellate di colato e investimenti) ma vogliamo verificare le novità dentro un negoziato vero che sia garanzia anche per l’indotto”, ha concluso Bentivogli. Il prossimo incontro è fissato per lunedì 10 alle 16 al Mise.

La nuova commissaria Ue per la Concorrenza, Margrethe Vestger, vuole discutere il caso Terni e le inadempienze di Thyssen rispetto alla salvaguardia dell’integrita’ di Ast e allo sviluppo del sito ternano. Lo riferisce il segretario nazionale Fim Cisl Marco Bentivogli,
sottolineando che si tratta  di “una buona notizia”. “La manifestazione fatta a Bruxelles ieri – ha detto il sindacalista – comincia a dare frutti”. “E’ bene – conclude Bentivogli – che il governo italiano sostenga la riapertura del caso e favorisca elementi inequivocabili alla commissaria Ue.

“Valorizziamo volontà di cambiamento del piano industriale (2 forni, 1 mln tonnellate di colato, investimenti) ma vogliamo verificare le novità dentro un negoziato vero che diamo
disponibilità ad aprire da lunedì 10 novembre pomeriggio alle 16”. Lo rende noto un comunicato della Fim che sottolinea come nonostante l’annuncio da parte dell’azienda del pagamento degli stipendi, il sindacato terrà fermo lo sciopero esentando solo il personale
amministrativo per la giornata di domani e per il solo pagamento degli stipendi. “Vogliamo garanzie anche per lavoratori Ilserv e di tutto l’indotto”, conclude.