Raccontando bugie si rischia di fare la fine di Pinocchio

DSC_0758pic

Comunicato stampa

 Dichiarazione del segretario generale Fim Cisl Sicilia Salvatore Picciurro

 

Sciopero Fiom: Landini non deve raccontare bugie altrimenti rischia di fare la fine di Pinocchio

 

 

Dichiarare che lo sciopero in Sicilia della Fiom è stato un successo è nient’altro che una bugia: fabbriche rimaste piene, cortei irrilevanti con scarsa presenza di studenti e pensionati e massiccia assenza degli stessi iscritti Fiom.

 

Ecco alcuni dati significativi sulle adesioni: 2 % indotti petrolchimici di Siracusa e Gela; Selex ES (Finmeccanica) 15 % a Palermo e 0 % a Catania; 15 % Fincantieri, e zero adesioni in Italtel e nelle piccole e medie aziende.

 

Complessivamente in Sicilia le adesioni sono state sotto il 10%, un evidentissimo flop. Questi sono i risultati tra i lavoratori di scioperi privi di motivazioni concrete e sorretti unicamente da motivazioni ideologiche e politiche.

 

La Sicilia, come tutto il Mezzogiorno, ha bisogno innanzitutto di lavoro, investimenti e sviluppo industriale; in questa prospettiva ci muoveremo con mobilitazioni non fine a se stesse, ma mirate a obiettivi concreti e credibili.

 

Roma, 27 novembre 2014                                                                               Ufficio Stampa Fim Cisl

 

Sciopero Fiom- Picciurro(Fim Cisl) bugia da Pinocchio