Acciai Speciali Terni: rinnovato impegno per confronto sereno

_DSC3819

AST: PREFETTO TERNI, RINNOVATO IMPEGNO PER CONFRONTO SERENO

Alla vigilia della ripresa dei colloqui al tavolo di trattativa nazionale, la vertenza Ast-Thyssenkrupp è stata oggi al centro di una nuova riunione in Prefettura del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica a Terni.

Obiettivo: prevedere tutte le misure più appropriate per garantire la serenità della città ed evitare che le tensioni collegate alla vertenza possano  determinare criticità o essere utilizzate strumentalmente per finalità estranee alla vicenda.

All’incontro, convocato e presieduto dal Prefetto Gianfelice Bellesini, erano presenti il Sindaco del capoluogo, nonché Presidente della Provincia, Leopoldo Di Girolamo, insieme ai vertici delle forze di polizia.

Bellesini ha espresso apprezzamento per la maturità, dignità e compostezza con cui la stragrande maggioranza dei soggetti interessati ha vissuto i lunghi mesi di una vertenza impegnativa e difficile, che ha coinvolto emotivamente tutta la collettività locale, ben consapevole dell’impatto che la sua conclusione potrà avere sul futuro economico e sociale del territorio.

In questo senso, è stata positivamente valutata, in vista dell’incontro di domani al MISE, anche la buona volontà dimostrata dai lavoratori verso l’azienda con la decisione di far partire il primo treno merci diretto a Mantova dopo lo sblocco delle portinerie.

Allo stesso tempo, il Prefetto e tutto il Comitato hanno espresso l’auspicio che il confronto in atto non abbandoni i binari di una dialettica civile e reciprocamente rispettosa, isolando sul nascere ogni accenno di violenza o prevaricazione nel linguaggio o nei comportamenti.

RIPRESA LAVORATIVA

In considerazione di quanto avvenuto nella giornata di venerdì e a quanto sta accadendo in queste ore, le Organizzazioni sindacali di categoria insieme alle Rsu ritengono importanti i passi in avanti effettuati al punto da essere ritenuti utili per giungere ad un’auspicabile intesa condivisa.

In vista dell’incontro di martedì, con l’auspicio che sia risolutivo, le Organizzazioni sindacali intendono, come atto di responsabilità sindacale, procedere per la giornata di lunedì mattina alla sblocco del treno merci destinato a Mantova.

Questo atto, che avviene nel giorno di ripresa lavorativa, dimostra la buona volontà dei lavoratori finalizzata a valorizzare l’attaccamento al Sito ternano per giungere ad un accordo capace di dare futuro alle produzioni.

Questo primo atto potrà essere ripetuto, anche per altri merci, in relazione allo stato di avanzamento del negoziato.

 

Terni, 30 novembre 2014