ThyssenKrupp-Ast: Acciai Speciali Terni, firmata ipotesi di accordo

IMG_6465

Comunicato stampa

Dichiarazione segretario generale Fim Cisl Marco BENTIVOGLI

ThyssenKrupp-Ast: dopo 25 ore di trattativa no-stop firmata ipotesi di accordo.

Vertenza durissima, finale positivo e importante, cancellati licenziamenti e Cigs

Dopo 24 ore di trattativa no-stop e 4 mesi di una delle vertenze più dure degli ultimi 30 anni, è stato siglato l’ipotesi d’accordo per l’Ast di Terni e le controllate Aspasiel, Sdf e Tubificio.

Domani si terranno le assemblee e a seguire il referendum per l’approvazione dell’accordo.

L’accordo modifica profondamente il Piano industriale del 17 luglio, quando l’Azienda presentò un progetto industriale di ridimensionamento che prevedeva la chiusura di un forno, 537 esuberi, l’azzeramento totale di tutti i contratti aziendali che i lavoratori con una imponente mobilitazione avevano chiesto a gran forza il cambiamento del piano stesso.

Il nuovo accordo prevede:

  • Un Piano di ristrutturazione rilancio e sviluppo su 4 anni che si pone l’obiettivo di garantire almeno un milione di tonnellate di fuso;
  • Il mantenimento dei 2 forni;
  • Un significativo Piano di investimenti;
  • Una politica commerciale adeguata;
  • La gestione delle eccedenze attraverso la fuoriuscita esclusivamente volontaria e incentivata;
  • La tutela dei contratti a tempo determinato e degli apprendisti;
  • Il nuovo contratto integrativo che prevede: il mantenimento delle maggiorazioni notturne; il mantenimento dell’indennità domenicale; un premio per tutti di 723€ detassati e decontribuiti;
  • Un percorso che garantisce la tutela anche ai lavoratori delle ditte terze.

 

Nel corso dell’ultima fase della trattativa abbiamo respinto il tentativo dell’azienda di introdurre la CIGS per 400 lavoratori per 24 mesi.

L’accordo è un risultato di grande importanza per la difesa dei lavoratori siderurgici ternani, per il salario e l’occupazione e la prospettiva degli acciai speciali.

 

Roma, 3 dicembre 2014

Ufficio Stampa Fim Cisl

 

 

AST: raggiunta intesa