Alla Jabil passa l’accordo!

Alla Jabil passa l’accordo!

 

Al termine di un lungo percorso di lotte, incontri sindacali, assemblee, i lavoratori danno mandato a Fim Fiom e Uilm Casertane di ratificare l’ipotesi di accordo costruito al MISE e successivamente siglato in Confindustria, che scongiura i licenziamenti annunciati.

L’80% dei dipendenti si è espressa favorevolmente ad un accordo volto a rendere l’azienda competitiva, che se da un lato toglie quote più che significative di salario, dall’altro consente di evitare i licenziamenti e il forte ridimensionamento della Jabil sul territorio.

L’esito del referendum ha mostrato il grande senso di responsabilità dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali che, unitariamente, hanno intrapreso un percorso di mobilitazione e iniziative che hanno determinato un risultato fondamentale in termini di salvaguardia dei livelli occupazionali.

Il Sindacato e i lavoratori si sono fatti carico delle difficoltà di un’azienda che non riesce ad essere competitiva sul mercato. Che l’azienda faccia la sua parte portando nuove attività a Marcianise e migliorando l’organizzazione del lavoro del sito per renderlo più efficiente.

Nel contempo non dovrà mancare l’impegno, più volte ribadito, del Governo centrale e della Regione Campania a cui chiediamo di attivare quanto prima i tavoli di confronto sia locali che nazionali per promuovere iniziative che favoriscano l’acquisizione di nuove commesse.

La Fim vigilerà sulla corretta applicazione degli accordi e sul mantenimento degli impegni sottoscritti da tutti.

 

Caserta, 5 Dicembre 2014                                                                  Fim Cisl Caserta