Dal 10 all’11 ad Amelia, la Fim forma “specialisti” per Comitati di Pilotaggio

amelia cpp

REWIND: LA FIM E LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Con questo modulo si conclude l’attività formativa per il 2014, quinto anno consecutivo, in cui la Fim ha realizzato e rafforzato le 3 dorsali dell’impianto contrattuale e organizzativo per presidiare il tema.

Ad oggi, grazie anche agli incontri seminariali, realizzati tra fine 2013 e nel 2014, per la promozione della Bilateralità (Caserta, Reggio Calabria, Ancona, Perugia, La Spezia, Aosta, Taranto, Avellino, Salerno), al patrimonio di sessioni di formazione (oltre 40) del primo triennio del progetto REWIND e dei convegni realizzati nei territori nel 2013 (Siena, Terni, Salerno, ecc.), la Fim-Cisl è l’unica categoria in Italia che può annoverare un’organizzazione capillare in costante aggiornamento ed in crescita sul tema della formazione continua e su come implementare un corretto e utile dialogo sociale nelle aziende, nei territori e a livello nazionale.

Qualche numero per avere chiara la portata del potenziale che i metalmeccanici della Cisl possono esprimere in ogni istanza di coinvolgimento concessi dai Fondi Interprofessionali:

  1. Un investimento economico in 5 anni che è stimabile intorno ai 600.000 euro
  2. Un Gruppo di Lavoro a supporto del Segretario Nazionale e del Responsabile Nazionale di circa 25 persone (corrispondenti a Segretari e Operatori delle regioni italiane)
  3. Un Gruppo di circa 100 tra Segretari e Operatori Territoriali
  4. Una rete di oltre 1.000 DELEGATI distribuiti in tutta Italia

A valle del corso che si conclude a dicembre, sarà possibile individuare per ogni regione e per alcuni territori i referenti della Formazione Professionale. I passi immediatamente successivi saranno la costituzione delle Commissioni Territoriali Metalmeccaniche nel maggior numero di province (specificatamente quelle con alta densità e concentrazione di aziende metalmeccaniche). Quindi la spinta all’introduzione in tutti i contratti integrativi aziendali del capitolo formazione professionale (secondo le indicazioni e i modelli condivisi nelle riunioni annuali sul tema). Per finire, dopo il corso di formazione di gennaio sul ruolo del RAF (Referente Aziendale per la Formazione Professionale – anche questa figura contrattuale), si potrà ritenere completata l’azione organizzativa (avviata nell’ottobre 2009 in Commissione Organizzativa) e si dovrà provvedere alla gestione e manutenzione del sistema FIM REWIND.

 

Programma  Formazione Comitati di Pilotaggio Amelia