Sindacati di Tenaris e Ternium coordinano azioni di solidarietà in Guatemala e Colombia

tenaris

Il Comitato Sindacale Mondiale di Tenaris e della Rete di Sindacati di Ternium, si sono riuniti i giorni 19, 20 e 21 di novembre in Vespasiano (BH), nello Stato di Minas Gerais, Brasile, per analizzare la situazione di ciascun sito produttivo nei rispettivi e per stabilire un piano di azione sindacale globale.

L’incontro coordinato da Fernando Lopes, Segretario Generale Aggiunto di IndustriALL e da Jorge Garcia-Orgales degli steelworkers canadesi ha contato con la partecipazione di 50 delegati in rappresentanza dei sindacati di Argentina, Brasile, Canada, Colombia, Giappone, Italia e Romania per la Tenaris e dei sindacati di Argentina, Brasile, Guatemala e Messico per la Ternium. Entrambe le società proprietà del Gruppo Techint.

La riunione e’ iniziata con un’analisi aggiornata della situazione economica mondiale nella industria siderurgica con speciale attenzione sul gruppo Usiminas in Brasil, impresa nella quale il Gruppo Techint (azionista di maggioranza relativa) si sta confrontando con Nippon Steel (secondo azionista di riferimento) per assumerne il pieno controllo. La presentazione svolta dall’Istituto DIESSE non lascia intravvedere solo una lenta crescita, nel breve-medio periodo, dell’industria dell’acciaio e dei tubi a livello globale.

Nonostante dio il Gruppo Techint continua facendo ampi investimenti in diversi paesi del mondo, dimostrando un approccio ottimista verso il futuro. I conflitti con Nippon Steel creano molte incertezze e dubbi tra i lavoratori del Gruppo Usiminas e ai sindacati del Gruppo Techint in generale.

Successivamente si e’ fatta una valutazione delle attività del Comitato e della Rete dall’ultima riunione tenutasi a Buenos Aires in Argentina nel 2013. Due temi sono stati discussi con intensità dai partecipanti:

– le azioni intraprese per garantire che Rubén Montoya, lavoratore colombiano infortunatesi gravemente alla Tubo Caribe sia risarcito e riceva la pensione d’invalidità dalla assicurazione e dall’impresa;

– la libertà sindacale in Guatemala dove l’impresa non riconosce il sindacato Sintraternium (con dirigenti licenziati, attacchi legali e difficoltà per attuare dentro la fabbrica.

In generale, si e’ arrivati alla conclusione che le pratiche e le politiche aziendali sono somiglianti tra le due società, con differenze più profonde a livello di paese. Si e’ potuto giudicare che tanto Tenaris, quanto Ternium hanno relazioni industriali più avanzate in quei paesi dove c’e una legislazione più stretta e meccanismi di monitoraggio e ispezione più rigorosi.

Si e’ data enfasi alla necessita’ di ricercare forme di raccolta dati che consentano di comparare sia le condizioni di lavoro e contrattuali, sia le forme di rappresentanza sindacale nei differenti siti di produzione di ciascun paese. Tutto ciò finalizzato a un’azione sindacale su scala globale a partire dai temi dell’ambiente e della salute e sicurezza sul lavoro.

E’ stato deciso di creare un sistema di monitoraggio dei dati di maggiore interesse da sviluppare da parte del coordinatore del Comitato e della Rete e che avrebbe un responsabile per paese. L’idea, da sviluppare, sarebbe di trasmettere l’informazione in tempo reale dei cambiamenti, con un aggiornamento trimestrale del foglio elettronico con i dati comparati per stabilimento/paese. Questo favorirebbe una maggiore efficacia nella discussione sulla situazione esistente nelle differenti fabbriche, sui principali problemi comuni e sulla opportunità di continuare a lavorare insieme tra Tenaris e Ternium a livello globale.

Nell’ultimo giorno la discussione si e’ incentrata sui compiti da portare avanti e sulla definizione di un piano di azione fino alla prossima riunione da realizzarsi in Messico o Giappone. Questo piano ha come azioni principali la solidarietà a Sintraternium in Guatemala; la lotta per tutelare economicamente e moralmente il lavoratore colombiano Rubén Montoya vittima di un grave infortunio sul lavoro; la pressione per ottenere il riconoscimento del Comitato Sindacale Mondiale di Tenaris e della Rete di sindacati di Ternium.

 

A cura dell’Ufficio Internazionale FIM-CISL su fonte IndustriALL Global Union

Sindacati di Tenaris e Ternium coordinano azioni di solidarietà

Solidarietà con Rubén Montoya