Fim Cisl Congresso 2017

I Delegati Fim hanno una marcia in più

???????????????????????????????

Come presentato nella Giornata Fim dedicata alla Formazione Professionale del 10 e 11 marzo 2014, si è concluso questa settimana ad Amelia il ciclo di corsi specialistici dedicati alle figure contrattuali di componenti per Commissioni Territoriali e per Commissioni Aziendali. Questi primi gruppi di Segretari, Operatori e Delegati, si aggiungono al referente nazionale che è componente della Commissione Nazionale Formazione e Apprendistato. Pertanto, dopo diversi anni, si può dire che la Fim ha implementato l’intera catena delle figure contrattuali che devono quotidianamente occuparsi di Formazione Professionale e di tutte le istanze in cui sono chiamate a svolgere funzioni di condivisione, promozione, monitoraggio, validazione, supervisione, indirizzo, valutazione di piani formativi dai Fondi Interprofessionali ed in particolar modo da Fondimpresa.

Al corso di Amelia hanno partecipato 25 delegati provenienti da 12 regioni ed è già in programmazione una seconda edizione del corso per accogliere le iscrizioni di delegati rappresentativi delle restanti regioni.

Come già comunicato in precedenti pubblicazioni, ad ottobre e dicembre dello scorso  anno, si sono svolti i due moduli del corso specialistico per componenti di Commissioni Territoriali.

Prossimamente, con l’imminente graduatoria dei Piani Formativi finanziati da Fondimpresa per l’avviso 4-2014 e con il primo avviso del 2015, i 3 livelli contrattuali: Commissione Nazionale, Commissioni Territoriali e Commissioni Aziendali, avranno modo di sperimentare il funzionamento di interscambio di informazioni per svolgere al meglio il loro ruolo.

Ecco i partecipanti al corso del 20-22 gennaio 2015: Danilo De Santis, Giovanni Scevaroli, Massimiliano Quintiliano, Andrea Sappino, Nicola De Carne, Francesco Lorusso, Sandro Pompili, Giorgio Battaglia, Maurizio Rufrano, Bruno Carozzo, Salvatore Barone, Giovanni La Rocca, Nicola Mizzi, Vincenzo Venezia, Sabrina Alberti, Jacopo Maccari, Gennaro Ianniciello, Vincenzo Orrei, Raffaele Trentadue, Stefano Tuccari, Carlo Reggiani, Matteo Zucchini, Franco Canafoglia, Alessandro Campi, Vittorio Agnese.

A conclusione delle 3 giornate di corso, i delegati Fim hanno chiesto alla Fim nazionale le seguenti azioni da svolgere nel breve-medio periodo:

  1. Fornire sostegno per la realizzazione di un’assemblea tematica e per un incontro sulla formazione professionale con RSU e Azienda
  2. Sostegno per organizzare eventi territoriali per presentare proposta Fim ad Aziende ed Attori del sistema locale della formazione
  3. Attivazione della Rete REWIND
  4. Realizzare una progettazione paritetica con azienda su attività formative
  5. Realizzare un sistema informativo Fim sulla formazione professionale
  6. Realizzare una newsletter tematica ed alimentare i canali già esistenti (sito web-blog, twitter, intranet)
  7. Verificare il funzionamento della Rete REWIND.

Mentre, per mettere subito in pratica quanto appreso e sperimentato nelle 3 giornate di Amelia, i delegati, in collaborazione con la Rete dei Segretari e Operatori che hanno seguito il corso di ottobre-dicembre 2014, dovranno:

  1. Organizzare una riunione di direttivo entro i prossimi 6 mesi per condividere le informazioni e le procedure apprese ad Amelia
  2. Cercare di costituire in azienda la Commissione Aziendale per la Formazione
  3. Pianificare un incontro con l’azienda per trattare il solo tema della Formazione Professional e del rafforzamento di competenze
  4. Realizzare in azienda una rilevazione del Fabbisogno Formativo
  5. Sperimentare forme di scambio di informazioni tra il livello aziendale, il livello territoriale ed il livello nazionale della Fim
  6. In occasione di piani formativi finanziati da Fondimpresa che vedono coinvolta la Fim ai 3 livelli contrattuali, scambiarsi informazioni utili ed efficaci per dare valore e dignità al lavoro svolto dalle Parti Sociali.

 

In attesa che vengano programmate nuove edizioni dei corsi per Segretari e Operatori e del corso per Delegati, ecco quali sono le prossime tappe del percorso REWIND:

  1. Entro la Primavera sarà ufficializzata la lista dei Referenti regionali e territoriali per la Formazione Professionale così come stanno già pervenendo a valle della comunicazione del 19 dicembre 2014 del Segretario nazionale Michele Zanocco
  2. Giornata Fim dedicata alla Formazione Professionale (tra aprile e maggio p.v.)
  3. Sperimentazione dello scambio di informazioni utili ed efficaci tra i componenti delle tre dorsali Fim (nazionale, territoriale, aziendale) in occasione delle attività inerenti l’Avviso 4-2014 di Fondimpresa (a partire da febbraio p.v.)
  4. Avviare un piano di rilevazione del Fabbisogno Formativo coinvolgendo tutti i delegati, operatori e segretari che hanno partecipato alle edizioni formative di ottobre 2014, dicembre 2014 e gennaio 2015 (a partire da febbraio p.v.)
  5. Organizzare un insieme di azioni formative rispondenti a quanto emerso dalla fase C
  6. Implementare la versione 1.0 del sistema informativo Fim per la Formazione Professionale
  7. Attivare tutti i canali disponibili per mantenere un costante contatto tra i componenti dei tre livelli della Rete Rewind.

NEWSLETTER Newsletter FP-FIM gannaio 2015-1