La FIM-CISL impegnata nella Giornata di Azione Globale a difesa diritto di sciopero.

Alcoa GA & MB

A tutte le strutture regionali e territoriali della FIM-CISL

Oggetto: La FIM-CISL impegnata nella Giornata di Azione Globale a difesa diritto di sciopero.

Mercoledì 18 febbraio 2015 la nostra federazione sindacale parteciperà all’azione promossa in tutto il mondo dalla Confederazione Internazionale dei Sindacati (ITUC/CSI), di cui la CISL è tra i padri fondatori.

E’ una risposta agli attacchi senza precedenti da parte degli imprenditori e di diversi Governi (l’Italia non figura tra questi) contro il diritto di sciopero, fino al punto di trasformarlo in un reato! Il diritto di sciopero è, viceversa, un elemento essenziale della libertà sindacale e della negoziazione collettiva.

Nei suoi cento anni di storia l’OIL ha sostenuto l’applicazione delle sue Convenzioni e Raccomandazioni con il pieno appoggio dei rappresentanti dei lavoratori, degli imprenditori e dei Governi. Invece dal 2012 il Gruppo degli imprenditori nell’OIL ha iniziato a mettere in discussione questo sistema condiviso, sferrando un’offensiva al diritto di sciopero.

Raccogliendo l’appello di IndustriALL Global Union la FIM-CISL impegna le proprie strutture sindacali e i propri attivisti a partecipare alla Giornata di Azione Globale:

  1. Organizzando azioni dimostrative con cartelli e striscioni davanti le sedi di Confindustria.
  2. Informando i lavoratori e i media sull’origine del conflitto e l’importanza della difesa di un diritto fondamentale per la libertà sindacale.
  3. Disseminando i social networks con le notizie sulla Giornata di Azione Globale in difesa del diritto di sciopero.

Sarà cura della FIM-CISL nazionale predisporre alcuni materiali da diffondere su facebook e twitter e da utilizzare nelle azioni dimostrative.

Gianni Alioti                                                                Marco Bentivogli

Ufficio Internazionale FIM-CISL                                       Segretario Generale FIM-CISL