Fca SATA Melfi: scioperano in 22 su 1680, Fiom allo sbando

DSC_1673

Comunicato Stampa

Dichiarazione del Segretario Nazionale Fim Cisl Ferdinando Uliano

Fca SATA Melfi: scioperano in 22 su 1680, Fiom allo sbando, nemmeno i loro iscritti aderiscono.

Landini interrompa tutto questo.

Nonostante il fallimento della partecipazione alle iniziative Fiom, dove ormai nemmeno i loro iscritti partecipano, continuano le dichiarazioni di sciopero contro lo straordinario previsto prima della partenza dei nuovi turni. La nuova turnazione che consentirà la trasformazione in contratto a tempo indeterminato di oltre 1000 giovani. Veramente è incomprensibile l’atteggiamento Fiom, sono scioperi contro il lavoro? Contro l’accordo sui turni che stabilizza le oltre mille assunzioni? Abbiamo fatto un accordo sui turni che contiene tutte le questioni che i lavoratori, e la stessa Fiom avevano sollevato nei giorni precedenti: la quarta squadra, la conferma delle assunzioni, la partenza turni e la conseguente fermata degli straordinari, un riconoscimento economico, periodo transitorio di verifica attuazione, un’analisi sui carichi di lavoro, la possibilità del cambio turno su specifiche situazioni.

Perché la Fiom in altre realtà accetta lo straordinario e ha convenuto l’orario su 20 e 21 turni e in FCA apre una micro conflittualità che i lavoratori e anche i loro iscritti non comprendono?

Landini decida, torni a fare sindacato, interrompendo queste iniziative solitarie abbandonando così il disegno politico che la Fiom persegue ormai da anni.

Roma, 07 Marzo 2015

 

 

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica comunicato