Uliano, CNHI: impatti positivi per gli stabilimenti Italiani, specializzazione produttiva

uliano

Comunicato Stampa

 Dichiarazione del Segretario Nazionale della Fim Cisl Ferdinando Uliano

CNHI: impatti positivi per gli stabilimenti Italiani la specializzazione dei siti Europei.

Accogliamo favorevolmente le decisioni prese da CNHI sulla specializzazione produttiva nei siti europei, semplicemente perché questa porta lavoro e occupazione ai siti italiani.

Gli effetti positivi sui volumi dei veicoli commerciali pesanti prodotti in Spagna non hanno portato il gruppo CNHI ad incrementare la capacità produttiva e l’occupazione in Spagna, ma a decidere di specializzare le produzioni nei siti europei. Questo avrà un impatto occupazionale nel nostro Paese di circa 600 unità nello stabilimento di Suzzara e 40 unità nello stabilimento di Piacenza, dovute al concentramento a Suzzara della produzione del Daily e a Piacenza della produzione di militare.

Questo è sicuramente una buona notizia, anche per le ricadute positive che avrà sulla gestione della difficile riorganizzazione dello stabilimento Iveco di Brescia, dove l’azienda ha dichiarato negli ultimi incontri un’eccedenza di circa 600 lavoratori.

 

Roma, 10 aprile 2015

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica comunicato