Bentivogli: 700 nostri fratelli e sorelle, vi auguro di rinascere in un mondo meno infame. Ripristinare “mare nostrum”

DSC_6742

Comunicato Stampa

 Dichiarazione del Segretario Generale Fim Cisl Marco Bentivogli,

 Bentivogli: 700 nostri fratelli e sorelle, vi auguro di rinascere in un mondo meno infame. Basta sciacallaggio politico razzista e giornalismo fomenta paura”.

Non ci sono parole per commentare la tragedia più grande di sempre, dove hanno perso la vita, nostri fratelli e sorelle in fuga dalla fame e dalle guerre. E’ una sconfitta per il nostro modello sociale e la nostra civiltà. Sono vittime in fuga da guerre e di fame su cui non possiamo nascondere le nostre responsabilità.

In questi mesi in cui il mondo occidentale ostenta lezioni di civiltà a tutto il pianeta, occorre che lo dimostri come comunità internazionale solidale, nella capacità di interrompere queste stragi inaccettabili. Chiediamo a Renzi e Junker di ripristinare immediatamente “mare nostrum”.

L’incertezza sull’accoglienza è una vile resa allo sciacallaggio razzista che per qualche voto rinuncia alla minima umanità che si deve ad ogni persona.

Ci auguriamo che quanto accaduto scuota finalmente le coscienze di chi fa informazione, in Italia e non solo e per qualche punto di share, ha fatto crescere, diffondendo bufale di ogni specie, il movimento della paura, rilanciando il peggiore razzismo in tutti gli spazi televisivi. Politici con la coscienza sporca ma campioni di rozzezza, ignoranza e xenofobia sono i più contesi per la partecipazione nelle trasmissioni di intrattenimento è una vergogna.

E’ tuttavia inaccettabile che la UE parli della “necessità di consenso politico”. Questi sono momenti in cui una comunità di popoli e nazioni deve sapersi distinguere chiaramente da una congrega di cinici interessi particolari. Senza una reazione forte e solidale, l’Europa non serve a nulla.

 

 

Roma, 19 aprile 2015

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica comunicato