Termini Imerese: Blutec non ha pagato stipendio ai 760 dipendenti ex Fiat.

20140305_uliano

COMUNICATO STAMPA

Dichiarazione del Segretario Nazionale Fim Cisl Ferdinando Uliano

Termini Imerese: Blutec non ha pagato stipendio ai 760 dipendenti ex Fiat.

Il Ministro Guidi ci convochi con urgenza.

 Gli ex lavoratori Fiat di Termini Imerese non hanno visto accreditare lo stipendio dalla società Blutec che, nel dicembre scorso con un accordo sindacale alla presenza del Ministro Guidi, ha rilevato lo stabilimento ex-Fiat e assunto tutti i dipendenti in forza.

L’accordo è chiarissimo e preciso su tutti gli aspetti del piano di reindustrializzazione e di tutela del reddito attraverso la richiesta di Cassa integrazione straordinaria con relativo anticipo a carico Blutec.

Ministero del Lavoro e Regione dovevano espletare tutte le procedure necessarie a garantire erogazione della Cassa entro il 30 aprile e Blutec doveva garantire fino a concorrenza l’anticipo, sta di fatto che i lavoratori non hanno ricevuto anticipo l’ultimo stipendio da parte di Blutec. Spero sia solo uno spiacevole errore, nessuno ci sta dando una risposta chiara di chi sia la responsabilità di tutto questo.

È dal 27 di marzo che come sindacato abbiamo chiesto un incontro al Ministero di verifica del piano industriale così come previsto dall’accordo del 22 dicembre 2014. Ci era stato promesso entro aprile, ora non è più comprensibile alcun ritardo da parte del governo, che deve convocare tutte le parti urgentemente.

Roma, 30 aprile 2015

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica Comunicato