La Fim analizza il ROI di un suo impegno contrattuale

IMG_20150422_152109

Leggi la NEWSLETTER  Newsletter FP-FIM aprile 2015 b 2maggio

Il Segretario Organizzativo nazionale della FIM, Gianfranco Gasbarro, ponendo  forte rilievo agli obiettivi che l’organizzazione vuole raggiungere, ha lanciato l’iniziativa che permetterà di associare a tanti altri indicatori ormai consolidati e che hanno segnato un passaggio delicato da un’azione frammentaria e discontinua ad un’azione di sistema. La sezione di Rewind che si è occupata di costruire dal nulla conoscenze e competenze in materia di FP deve diventare uno strumento da aggiungere e da mettere a regime nella nostra azione sindacale quotidiana, misurandosi rispetto ad indicatori che la stessa Segreteria fornirà e che comunque, chi oramai dal 2009 ha condiviso il percorso Rewind, ha già ben chiari e ha già quantificato (esponendolo negli interventi e riferendolo durante le riunioni dedicate al tema della Formazione Continua).

Bisogna allargare la rete Rewind, ogni territorio deve avere il suo referente, ogni azienda deve avere un delegato competente in materia ed in rete con gli altri componenti della Rete, ha continuato a rimarcare Gianfranco Gasbarro.

Si avvia da oggi un sistema di analisi del ritorno dell’investimento. Tra sei mesi e tra un anno saranno verificati numeri e processi al fine di un miglioramento continuo.

Tale iniziativa è sicuramente un test importante per l’organizzazione perché, se vengono verificati e pesati i risultati dell’analisi, e tale verifica conduce ad apprezzabili valori e riflessioni, il processo di misurazione del ROI potrà essere esteso anche ad altri settori in cui l’organizzazione sta da tempo impiegando risorse e attenzioni.