FCA CCSL: Uliano, già nel mese di maggio la parte salariale trimestrale.

20150521072922

Comunicato Stampa

Dichiarazione del Segretario Nazionale  Fim Cisl Ferdinando Uliano   

FCA:  già nel mese di maggio la parte salariale trimestrale.

Per CNHI e altre società entro giugno. 

Nella giornata di Giovedì 21 maggio presso l’Unione degli Industriali di Torino, si è svolto il primo dei due incontri per il rinnovo del contratto di FCA e CNHI.

Finalmente dopo 7 mesi di trattative per il rinnovo del contratto, il negoziato sta concretizzando i primi risultati. Abbiamo definito insieme a FCA e CNHI tutti gli aspetti legati al sistema delle relazioni sindacali e della partecipazione, dalle commissioni nazionali a quelle di stabilimento. Sulla parte salariale e il nuovo sistema premiante con FCA abbiamo ultimato tutti gli aspetti e l’azienda ha risposto positivamente ad alcune nostre richieste di modifica, di particolare importanza la modifica introdotta di non escludere completamente i cassintegrati dal premio di efficienza.

Già nel passato incontro, avevamo chiarito che il premio sulla redditività, sia parte fissa che variabile, veniva riconosciuta ai cassintegrati ora anche per il premio di efficienza abbiamo definito che basterà lavorare un trimestre nell’anno per maturare quota parte del premio.

Tutto questo ha consentito a FCA di erogare già nel mese di maggio la prima quota trimestrale della parte fissa del premio di redditività: 77 € 1° area professionale (5° gruppo), 82,50€ 2° area professionale (4° e 3° gruppo), 101,25 € (2° e 1° gruppo).

Le altre società si sono impegnate a definire il sistema premiante entro il prossimo mese di giugno, e di procedere nella prima paga utile.

La FIM-CISL ha sempre rivendicato che per fare un contratto è necessario trovare le soluzioni per una risposta salariale positiva per i lavoratori, e per noi non era accettabile sostenere che a tassi d’inflazioni vicino allo zero gli aumenti salariali non ci fossero. Con il sistema premiante che abbiamo definito ci consentirà di dare risposte salariali da subito a tutti i lavoratori di FCA e delle altre società.

Nella giornata di trattativa di oggi abbiamo definito e siglato con la direzione aziendale dei due gruppi sui testi relativi alle parti normative salariali e ai diritti di partecipazione e sindacali. In particolare:

 

 

Sistema Premiante

 

  • Premio collegato alla Redditività sia la quota fissa di circa 330 euro annui (con erogazioni trimestrali), che quella variabile erogata a fine piano di 1320€ (obiettivo target) o 3080 € (over target), verranno erogate anche a chi ha fatto Cassaintegrazione o CDS e non avranno decurtazione per assenze di malattia o per altri motivi che hanno coperture di indennità economiche da istituti previdenziali e assistenziali. Il premio per la parte fissa verrà riconosciuto a tutti i lavoratori in forza all’atto dell’erogazione trimestrale (assunti da almeno un mese), nei mesi di aprile, luglio, ottobre gennaio. La parte variabile quadriennale verrà riconosciuta a tutti quelli che hanno almeno lavorato per due anni ed erogata nel mese di marzo 2018.Per Magneti Marelli, Teksid, Comau e CNHI entro il prossimo mese di giugno verranno definite le tabelle e i parametri di erogazione dei Premi. Le aziende si sono impegnate ad erogare nella prima paga utile la quota parte trimestrale.

Per FCA AUTO (esclusa Ferrari) abbiamo già definito le tabelle e i parametri di erogazione del premio.

 

  • Premio collegato al recupero di efficienza di stabilimento pari ad un massimo annuo che può andare dai 1100€ (obiettivo target) a 1584€ (over target). Abbiamo ottenuto che verrà riconosciuto parzialmente anche in situazione di CIG e precisamente basteranno un trimestre di lavoro per aver riconosciuto intero il premio di redditività. Anche questo premio non avrà nessuna decurtazione per assenze di malattia o assenze per altri motivi se coperte economicamente da istituti previdenziali e assistenziali .Per le altre società verrà riconosciuto la media dei risultati di efficienza di tutte le società.  Abbiamo definito anche i criteri di erogazione nei casi di distacco o di trasferta, in modo di garantire e tutelare i lavoratori anche in queste situazioni. Abbiamo anche definito che al termine del primo biennio di vigenza del presente Contratto, le Parti valuteranno l’andamento del nuovo sistema retributivo alla luce dei risultati raggiunti e del grado di realizzazione degli obiettivi complessivi del Piano industriale, anche in relazione ad eventuali significativi scostamenti degli indici inflattivi rispetto alle attuali previsioni.

 

Entro tre mesi dalla scadenza del presente Contratto le Parti si incontreranno per definire, anche alla luce dei risultati complessivi del nuovo sistema retributivo e del più generale andamento macroeconomico, i livelli retributivi base di riferimento per le negoziazioni del nuovo Contratto collettivo

Scostamenti inflattivi e incrementi nei livelli retributivi base.  Per FERRARI si procederà a sviluppare il proprio sistema premiante già operante da anni, e le parti inizieranno la trattativa già nel corso 2015.

Per Magneti Marelli, Teksid, Comau e CNHI entro il prossimo mese di giugno verranno definite le tabelle e i parametri di erogazione dei Premi.

Per FCA AUTO (esclusa Ferrari) abbiamo già definito le tabelle di erogazione del premio collegato al recupero di efficienza dello stabilimento e individuato le società a cui verrà calcolato in base alla tabella individuata.

  • PARTI NORMATIVE SU COMMISSIONI DI PARTECIPAZIONE E DIRITTI SINDACALI. Abbiamo rafforzato tutte le norme contrattuali riguardanti le commissioni aziendali aumentando il ruolo di coinvolgimento e partecipazione delle rappresentanze sindacali dei lavoratori. In particolare:– la Commissione di Organizzazione del Lavoro nei grandi impianti (superiori a 2000 dipendenti) potrà delegare alle RSA di Ute o reparto la discussioni su problematiche specifiche inerenti all’organizzazione del lavoro;   Il numero dei componenti nelle Commissioni di Fabbrica, garantita una presenza di 1 componente per ogni organizzazione con RSA con almeno 8% di rappresentanza, verrà riproporzionata in base all’effettiva rappresentanza
  • Commissione WCM ed efficienza di Plant viene istituita un’apposita nei siti con oltre 1500 dipendenti, con il compito di analizzare e monitorare andamento del premio e definire le azioni per raggiungere gli obiettivi di target. Nei siti più piccoli queste competenze saranno assunte dalla commissione organizzazione del lavoro
  •  Commissione Paritetica nazionale. In occasione della presenza del bilancio di sostenibilità, saranno esaminati i dati di settore, andamento produttivo e occupazionale con la presenza dei responsabili di Area e/o Business.
  • Il Consiglio delle RSA. Questo organismo riguarda solo le RSA che hanno sottoscritto i contratti nel gruppo FCA e CNHI.

 

Abbiamo anche definito l’istituzione di un nuovo organo di rappresentanza sindacale, il Consiglio delle RSA, che avrà anche un Comitato Esecutivo, ha il compito di portare ad unità l’azione delle varie rappresentanze sindacali che lo compongono attraverso le decisioni che devono assunte a maggioranza assoluta. Anche su questioni come lo sciopero relativo ai soli problemi aziendali, la decisione dovrà essere presa dalla maggioranza del Consiglio delle RSA. Si eviteranno così scioperi di minoranze sindacali che servono solo a dividere i lavoratori e sindacati.

  • Procedura di raffreddamento: ridotto a 8 giorni il periodo utile per evitare le situazioni di conflitto che possono generarsi per problemi aziendali. Il vecchio contratto prevedeva 21 giorni. Questo responsabilizzare di più le strutture aziendali per risolvere le problematiche sollevate dal Consiglio delle RSA.  Il negoziato prosegue nella giornata di oggi e di domani 21 maggio, sugli altri aspetti relativi alle altre richieste presentate nella nostra piattaforma riguardanti orario del lavoro (turni, indennità, premessi retribuiti, banca ore, part-time ecc..) a quelle riguardanti l’inquadramento professionale e a tutte le altre richieste che abbiamo discusso in questi mesi.  Il nostro obiettivo è di cercare di trovare tutte le risposte alle questioni che ancora aperte, di siglare ogni stato di avanzamento, e di concludere positivamente e complessivamente il contratto entro il mese di giugno.

Ufficio Stampa Fim Cisl

Torino 21.05.15

Scarica comunicato