Whirlpool: Bentivogli “altri passi avanti, richieste garanzie per tutti i lavoratori per giungere ad un accordo quadro”

wpid-img-20150612-wa0027.jpg

Comunicato Stampa

Dichiarazione del Segretario Generale Fim Cisl Marco Bentivogli

 WHIRLPOOL, BENTIVOGLI: “altri passi avanti, richieste garanzie per tutti i lavoratori per giungere ad un accordo quadro, incrementati incentivi per esodo volontario”.

Oggi abbiamo iniziato il confronto al fine d’iniziare a costruire un testo di un accordo quadro che contenesse le garanzie sul piano industriale 2015-2018. Entro ottobre comincerà la fase di consultazione sindacale e la fusione dei due Gruppi e si prevede di completarla entro metà 2016. Il piano prevede missioni industriali per tutti i siti, attraverso l’insourcing di attività e la crescita di 650.000 pezzi dei volumi prodotti in Italia.

L’incremento verso il 70% della saturazione produttiva di tutti i siti, 513,5 mln€ di investimenti. Il 75% di tutti gli investimenti su Ricerca e Sviluppo di tutta l’area EMEA concentrati in Italia. Il testo dovrà contenere un quadro a cui seguiranno accordi applicativi in sede locale e nazionale con ammortizzatori sociali che a partire dai contratti di solidarietà, escludano generazione di esuberi strutturali. Il confronto si è poi concentrato nel chiarimento delle missioni industriali e degli assetti occupazionali di tutti i siti e degli incentivi per esodi o trasferimenti volontari in cui abbiamo ottenuto: per gli esodi, l’incremento degli importi e le garanzie per i lavoratori che prevedono per coloro che utilizzeranno mobilità o Naspi per il successivo aggancio alla pensione avranno un’integrazione salariale, tale da non avere perdite di retribuzione dall’interruzione del rapporto di lavoro all’accesso alla pensione. Prossimo incontro il 2 luglio alle 13.30.

Roma 26 giugno 2015

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica Comunicato