Bentivogli: Fiom rompe unità e presenta piattaforma solitaria in contrasto con Testo Unico

wpid-img-20150518-wa0009.jpg

Comunicato Stampa

Dichiarazione del Segretario Generale Fim Cisl Marco BENTIVOGLI

 FIOM ROMPE UNITÀ E PRESENTA PIATTAFORMA SOLITARIA IN CONTRASTO CON TESTO UNICO.

“In 14 anni su 6 Contratti Nazionali firmati, la Fiom ne ha firmati solo 2. Sono decine di migliaia di euro i quattro contratti non firmati che anche gli iscritti alla Fiom hanno potuto portare a casa nei salari grazie ai Contratti Nazionali firmati da Fim e Uilm.

Dopo 7 mesi in cui abbiamo tentato di portare la Fiom alla ragionevolezza per arrivare ad una piattaforma unitaria, oggi la Fiom ha presentato la sua piattaforma inserendola dentro il documento conclusivo della sua Assemblea Delegati e chiedendoci di sottoscriverla. Questa Fiom, conferma di avere una scarsa idea del confronto democratico e della democrazia stessa.

Le piattaforme quando non diventano mai accordi, sono come le promesse delle campagne elettorali. I lavoratori lo sanno bene e sanno che la Fiom è troppo spesso, non in grado di mantenere le promesse che fa in assemblea o in TV.

La cosa singolare è che chiede a noi(che lo abbiamo sempre sostenuto) il rispetto del T.U. del 10 gennaio 2014 di Cgil, Cisl, Uil dopo averlo bocciato e boicottato per due anni. Non solo, nei contenuti della piattaforma illustrata oggi, si nega la possibilità di deroghe al Ccnl, mentre proprio il Testo Unico le prevede in modo più estensivo di quanto previsto dai Contratti Nazionali. Lo dicevamo che il progetto politico della Coalizione Sociale avrebbe definitivamente spaccato la categoria verso una deriva politica e la piattaforma solitaria ne è un primo effetto”.

Roma 11 luglio 2015

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica comunicato