Ricci, Alcatel-Lucent: trovare strumenti alternativi, no licenziamenti

alcatel-300x194

Comunicato Stampa

Dichiarazione del  coordinatore nazionale Fim Cisl gruppo Alcatel-Lucent Giuseppe Ricci   

Alcatel-Lucent: trovare strumenti alternativi al licenziamento 

Si è tenuto oggi presso il Ministero del Lavoro l’incontro con Alcatel – Lucent per  discutere sulla procedura di licenziamento avviata dall’azienda per  23 lavoratori.

“Non si capisce – dichiara Giuseppe Ricci –  perché una multinazionale come Alcatel che ha liquidato il  Ceo con milioni di euro e oggi, come afferma, comincia ad avere conti positivi non possa trovare una soluzione per 23 lavoratori.

Negli ultimi 5 anni abbiamo gestito piani di risanamento che hanno previsto una fuoriuscita dei lavoratori dal perimetro Alcatel con accordi sindacali. Oggi ci troviamo invece di fronte ad un’azienda che intraprende un percorso diverso, unilaterale che è quello del licenziamento.

Come Fim condanniamo tale atteggiamento e chiediamo un coinvolgimento diretto del Governo su questa vertenza. Non si può permettere ad una multinazionale che è interessata a progetti di sviluppo nel nostro Paese, con il sostegno anche delle istituzioni nazionali e regionali, e di licenziare in maniera unilaterale senza aver esplorato altre  possibili soluzioni .

Roma, 23 settembre 2015

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica comunicato