Fisco, Bentivogli: “Governo prenda le distanze da Zanetti”

Marco Bentivogli Segretario Generale Fim Cisl

Comunicato Stampa 

Dichiarazione del Segretario generale Fim Cisl Marco Bentivogli 

FISCO – BENTIVOGLI: “Governo prenda le distanze da Zanetti”  

“Gli attacchi quotidiani all’Agenzia dell’Entrate da parte del Sottosegretario Enrico Zanetti, sono il volto di un Governo che non ha chiarito se vuole veramente combattere l’evasione fiscale.

Come già ribadito dalla Cisl, il ruolo dell’Agenzia delle Entrate è risultato fondamentale, in questi ultimi anni, nonostante le contraddizioni dei provvedimenti dei vari Governi, per assicurare il buon funzionamento dell’amministrazione tributaria e realizzare risultati importanti nell’azione di accertamento e controllo dell’evasione fiscale e, per questo motivo, ne va preservata e rafforzata l’autonomia.

E’ chiaro che c’è una manovra strumentale scattata dopo le doverose e semmai tardive critiche che la direttrice dell’Agenzia,  Rossella Orlandi ha espresso sull’abbassamento della soglia del contante e relativamente ad alcune misure relative alla depenalizzazione per reati fiscali.

E’, tuttavia,  singolare che un sottosegretario del Mef passi dalla delegittimazione continua di un braccio operativo del Mef stesso, alla richiesta di dimissioni del suo vertice, se questo ente spiega, ciò che tutti gli italiani hanno capito, che con gli ultimi provvedimenti, l’Italia si consoliderà come maglia nera europea per la lotta l’evasione fiscale.  Mi auguro che sulla lotta all’evasione si faccia sul serio e si abbandoni demagogia populista e che il Premier Matteo Renzi e il Ministro Piercarlo Padoan, prendano le distanze dalle parole di Zanetti”.

Roma, 26 ottobre 2015

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica comunicato