#Iostoconfilippide: Bentivogli, chiede al Commissario Tronca e al Presidente della Repubblica Mattarella di intervenire

#iostoconfilippide

Comunicato Stampa

Dichiarazione del Segretario Generale Fim Cisl Marco Bentivogli 

#Iostoconfilippide: Bentivogli, chiede al Commissario Tronca e al Presidente della Repubblica  Mattarella di intervenire

“Mafia Capitale” rischia di travolgere, ingiustamente, anche le realtà sociali virtuose della città di Roma.  Le nuove regole in materia di appalti sono molto importanti. La loro interpretazione burocratica da parte di alcuni dirigenti comunali  rischia di accumunare mondi vitali virtuosi a realtà di dubbio valore che invece hanno lucrato nel sistema malato degli appalti pubblici.

Il blocco dei finanziamenti, già a partire da questo mese, da parte del  dipartimento dei Servizi sociali del Comune di Roma,  che  in base alle nuove norme non può più procedere ad affidamenti diretti,  rischia di  cancellare il Centro pilota del Progetto Filippide, un’importante realtà sportiva dilettantistica – riconosciuta come benemerita dal Comitato italiano paraolimpico – che da tredici anni segue oltre ottanta ragazzi affetti da autismo e altre sindromi rare, attraverso la pratica dello sport.

Grazie all’impegno quotidiano di volontari e personale qualificato in collaborazione con l’Università  “La Sapienza” e l’Ospedale del Bambin Gesù, il Progetto Filippide offre un sostegno importante alla qualità di vita di ragazzi in difficoltà e delle loro famiglie.

L’Associazione da sei anni riceve dal Comune di Roma 26 mila euro al mese, un’inezia in termini economici, che tuttavia a causa di una burocrazia cieca rischia di essere messa in discussione, compromettendo così l’attività sociale e il lavoro fatto in questi anni.

I metalmeccanici della Fim Cisl, esprimendo la solidarietà ai volontari del “Progetto Filippide” e alle famiglie dei ragazzi del Centro pilota, chiedono al Commissario Tronca e al Presidente della Repubblica Mattarella di intervenire per evitare che il sistema di “Mafia Capitale”, continui a produrre effetti nefasti sui soggetti sociali più deboli, dopo essere stata decapitata dal punto di vista giudiziario.

Roma 25 novembre 2015

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica comunicato