ILVA, Bentivogli: intervenire subito basta rinvii

Scarica pdf comunicato

Comunicato Stampa

Dichiarazione del Segretario Generale Fim Cisl Marco Bentivogli

ILVA, BENTIVOGLI: bene iniziare a fissare date, ma senza passi concreti  di rinvio, in rinvio,

la situazione si sta logorando irreversibilmente  

 

Dal nono decreto appena varato si definisce che l’Ilva di Taranto sarà venduta entro il 30 giugno 2016. Da tempo sosteniamo che il più grande impianto siderurgico d’Europa debba essere gestito da chi ha esperienze e capacità del settore. E’ positivo aver fissato una data in cui cedere ad un soggetto industriale che guidi il Gruppo ad una più attenta gestione industriale che recuperi il troppo tempo perduto sull’ambientalizzazione e il rilancio industriale. A questo fine, nell’attesa di una sentenza di primo grado del tribunale svizzero, era inevitabile lo stanziamento dei 300 milioni di euro previsti dal decreto; per centrare la data del 30 giugno, come data ultima per la scelta di un soggetto aggiudicatario, di cui valorizziamo il percorso di valutazione attraverso una procedura a evidenza pubblica, per arrivare a una cessione degli assets.

Il soggetto aggiudicatario sarà valutato in base alla bontà del piano industriale che proporrà e della trasparenza ambientale. Il termine per l’attuazione completa delle misure slitta di quattro mesi, ma visti i ritardi accumulati, se non si mettono in cantiere gli interventi previsti, passeremo ad un inaccettabile ulteriore rinvio.

Roma, 4 dicembre 2015

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica pdf comunicato