Fincantieri: Zanocco, positiva la ripresa del confronto

Fincantieri

Comunicato Stampa 

Dichiarazione del Segretario Nazionale Fim Cisl Michele Zanocco 

Fincantieri: Zanocco, positiva la ripresa del confronto

E’ ripreso oggi il confronto tra Fim, Fiom, Uilm e Fincantieri dopo mesi di interruzione. Un lungo periodo che ha visto i lavoratori perdere oltre 2500€, dopo l’indisponibilità dell’azienda a prorogare il contratto di secondo livello oltre il mese di marzo 2015.

La ripresa del confronto avviene a valle di un incontro tra i segretari generali nazionali e i responsabili dei settori, con l’Amministratore Delegato di Fincantieri che ha tolto dal tavolo la pregiudiziale posta dall’azienda che riguardava la richiesta di non corrispondere temporaneamente i permessi annui retribuiti (pari a 104 ore annue) per recuperare efficienza e produttività.

Nell’incontro odierno è stato  affrontato il tema della semplificazione della busta paga; gli obiettivi dichiarati dall’azienda riguardano l’armonizzazione delle 43 voci retributive presenti nella contrattazione di secondo livello e l’esclusione dalla corresponsione di queste voci per i lavoratori neoassunti.

Come Fim Cisl abbiamo ribadito la nostra disponibilità a razionalizzare le voci del cedolino paga ad invarianza salariale per i lavoratori oggi dipendenti. Siamo però indisponibili ad azzerare la contrattazione di secondo livello per i neoassunti perché questo significherebbe un taglio netto di oltre 3600€ annui che si aggiungerebbero ai 3600€ circa, di premio di risultato, oggi non erogato. Abbiamo comunque dichiarato la nostra disponibilità a verificare la possibilità di erogare una quota differenziata per i neoassunti.

Per quanto riguarda le voci della busta paga assegnate sotto forma di indennità legate alla prestazione, abbiamo chiarito la necessità che queste rimangano patrimonio della contrattazione dei lavoratori oggi dipendenti e che venga estesa anche a quelli che saranno assunti.

A valle dell’incontro è stato costituito un gruppo tecnico che analizzerà le varie voci della retribuzione e relazionerà alle parti il 1 febbraio prossimo. L’incontro in sessione plenaria ripartirà nei giorni 2 e 3 febbraio affrontando il tema del Premio di Risultato.

Riteniamo positiva la ripresa della trattativa e chiediamo che dalla giornata odierna l’impegno nostro e dell’azienda debba essere funzionale a attivare un confronto serrato per giungere al più presto ad un accordo condiviso pur consapevoli della difficoltà dei temi che dovremo affrontare per garantire ai 7500 lavoratori Fincantieri il contratto aziendale.  Inoltre questo sarà un importante banco di prova anche del valore delle dichiarazioni di Federmeccanica, con la quale siamo impegnati nel confronto per il rinnovo del CCNL, relative al ruolo della contrattazione di secondo livello per l’esercizio reale della partecipazione, dello sviluppo e riconoscimento delle professionalità dei lavoratori e della distribuzione economica della produttività.

 

Roma 19 gennaio 2016

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica pdf comunicato