FCA-CNHI, Uliano: la Fiom avrebbe fatto risparmiare a Marchionne 446 milioni

ferdinando uliano3

Comunicato Stampa

Dichiarazione del  Segretario Nazionale Fim Cisl  di Ferdinando ULIANO 

FCA-CNHI, Uliano: la Fiom avrebbe fatto risparmiare a Marchionne 5.191 euro per ogni lavoratore.

Oltre 446 milioni nel solo 2015.

Gli unici che hanno fatto risparmiare soldi a Marchionne sono quelli della Fiom. L’azione di risparmio della Fiom è a 360°. Zero soldi per gli investimenti negli stabilimenti italiani e zero soldi sui contratti nelle buste paghe dei lavoratori. Con questo contratto abbiamo erogato a tutti una quota salariale ben al di sopra degli aumenti relativi all’inflazione che per il 2015 è stata dello 0,1%.

Con l’inflazione gli aumenti sarebbero stati inferiore a 2 euro lordi mese, per un totale di 28€ lordi annui.

Noi abbiamo dato a tutti, con questo contratto, 330 € di premio redditività fisso. Con il premio di efficienza abbiamo poi dato al 97,3% degli oltre 86.000 dipendenti un premio medio di 990 euro per i dipendenti FCA e di 825 euro per CNHI. Solo il 2,7% non ha raggiunto gli obiettivi fissati.

Anche i cassintegrati hanno avuto per intero le 330 € di redditività. Mentre per  il premio di efficienza se hanno lavorato almeno 11 giorni mese, ricevono il premio per intero. Se questo non è avvenuto, è sufficiente che in un anno abbiano lavorato almeno 64 gg per ricevere almeno una quota trimestrale. Ricordo alla Fiom che ci sono montagne di accordi da loro fatti in altre aziende su premi di produttività che prevedono nessuna erogazione salariale a chi è in cassa.

Lo sconto Fiom a Marchionne per i contratti non fatti nel 2015 per ogni lavoratore è stato di oltre 5.191 euro: sono 307 € ogni mese + 1.200 per premio annuo 2015.

Se lo moltiplichiamo per 86.000 dipendenti il risparmio ammonta 446 milioni di euro (senza calcolare il costo per i contributi), con quei soldi Renzi non avrebbe venduto l’Alitalia agli Arabi. 

Roma 03 febbraio 2016

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica pdf comunicato