Anelli, WÄRTSILÄ: i lavoratori hanno un nuovo contratto.

WÄRTSILÄ motori

Comunicato Stampa

Dichiarazione del coordinatore nazionale cantieristica navale Fim Cisl  Carlo Anelli 

WÄRTSILÄ,  Anelli:  i lavoratori hanno un nuovo contratto.

Ricadute economiche e normative per tutti i lavoratori del Gruppo.

 

E’ stata raggiunta nella tarda notte del 17 marzo, l’intesa per il contratto di secondo livello tra Gruppo Wärtsilä  grandi motori e Fim e Uilm, non ha firmato la Fiom.

Grande partecipazione all’assemblea dei lavoratori che si è tenuta questa mattina, presso lo stabilimento di Trieste che hanno apprezzato l’illustrazione dell’ipotesi di contratto che la Fim e la Uilm hanno siglato nella nottata di ieri.

Abbiamo raggiunto uno dei migliori accordi di integrativo che si affaccia nel panorama sindacale di questi anni per la Cantieristica Navale. L’accordo prevede un aumento di 164 euro, rispetto al precedente, più una quota di 250 euro pro-capite per l’assistenza sanitaria integrativa e molte altre ricadute economiche e normative positive per i lavoratori del Gruppo. La Fim insieme ai nostri delegati è stata protagonista di tutto il negoziato ed riuscita a far approvare all’azienda tutti i capitoli richiesti in piattaforma.

L’accordo ora sarà sottoposto a referendum dei lavoratori nei primi giorni della prossima settimana, dopo essere già stato approvato a maggioranza assoluta dal coordinamento delle Rsu. Nonostante la Fiom ha abbandonato il tavolo negoziale non firmato l’intesa,  questa mattina in assemblea,  il rappresentate di fabbrica della Fiom di Trieste, ha esplicitamente giudicato positiva l’intesa raggiunta.  In realtà la Fiom aveva seguito e condiviso tutto il negoziato, tranne poi rompere, perché in disaccordo con la prassi definita dal Testo Unico CGIL, CISL, UIL che disciplina la procedura di convalida degli accordi.

Consideriamo paradossale la posizione Fiom, che come al solito, antepone le proprie contraddizioni interne agli obiettivi contrattuali. Ci auguriamo che il referendum venga approvato e che la Fiom rientri nella realtà e ponga la firma ad un accordo sindacale eccellente.

Roma 18 marzo 2016

Ufficio Stampa Fim

Scarica pdf comunicato