Fincantieri: firmata l’ipotesi di accordo integrativo di Gruppo

fincantieri 2

Fincantieri: Fim, Uilm firmata l’ipotesi di accordo integrativo di Gruppo

Nella tarda mattinata di oggi e dopo circa 24 ore di trattativa è stata sottoscritta unitariamente l’ipotesi di accordo relativa alla contrattazione integrativa del Gruppo.

Dopo lunghi mesi di confronto, sia su aspetti economici che normativi e dopo infinite riunioni dove si sono avvicendati testi e proposte aziendali distanti da possibili soluzioni, come Fim e Uilm abbiamo ritenuto necessario ricercare, attraverso il confronto con Fincantieri, soluzioni condivise.

Tutto questo ha prodotto nella giornata di oggi la conclusione unitaria di un confronto che è cominciato a dicembre del 2014 e che ha prodotto perdite economiche per i lavoratori di Fincantieri a partire da aprile 2015.

L’accordo assume una grande importanza per la dimensione del gruppo cantieristico che sta ottenendo importanti successi commerciali sia nel settore militare che civile.

L’ipotesi oggi sottoscritta ripristinerà il premio efficienza pari a € 1.500,00, andrà a istituire un premio di partecipazione di € 1.208,00 suddiviso in parti uguali su indicatori di commessa e qualità, inoltre è stato definito che le quantità economiche riferite alla ex produttività di area e unità pari a € 827,40 che saranno utilizzabili dal singolo lavoratore, a partire da aprile di ogni anno come welfare aziendale, per il 2016 tutti gli importi sono al 50%.

È stata inoltre definita una una tantum di € 1.050,00 di cui 500 € in welfare e 550 € erogati nella busta paga di agosto 2016, sono inoltre previste forme di incentivazione nel caso di utilizzo volontario delle somme relative al premio di partecipazione in welfare.

Nei prossimi giorni le RSU di tutti i siti dovranno esprimere il loro assenso all’ipotesi di accordo, successivamente saranno avviate assemblee informative in tutti i siti e a seguire sarà indetto un referendum tra tutti i lavoratori del gruppo per l’approvazione definitiva dell’ipotesi.

Fim e Uilm ritengono che la sottoscrizione dell’ipotesi di accordo unitaria sia un fattore importante e significativo per tutto il Gruppo Navalmeccanico che zittisce tutti coloro i quali in questi mesi ci hanno accusato di ricercare intese separate, per la Fim e la Uilm è sempre stato importante e determinante ricercare soluzioni che non penalizzassero ulteriormente le lavoratrici e i lavoratori di Fincantieri.

Fim Uilm Nazionali

coordinamenti nazionali Fim Uilm Fincantieri

Roma, 24 giugno 2016

Scarica PDF comunicato