HERE Comunicato sindacale unitario

Comunicato sindacale

HERE

In data 27 giugno 2016 presso lo studio Cattarin & Associati, a Treviso si è svolto l’incontro tra la HERE rappresentata dal Dott. Soncin Andrea, amministratore delegato e Fim, Fiom, Uilm nazionali,  unitamente alla Rsa di Napoli.

L’Azienda ha confermato la propria impostazione indicata con la procedura di mobilità avviata in data 12 maggio 2016, confermando l’entità degli esuberi e le motivazioni che il Gruppo ha previsto per una riorganizzazione delle attività a livello internazionale.

Le OO.SS. hanno ribadito la loro contrarietà alle scelte compiute dall’Azienda sostenendo la scarsa credibilità, relativamente ai processi di automazione, e sostenendo che i risultati economici e produttivi realizzati in Italia sono stati positivi.

Le OO.SS. hanno inoltre sostenuto che un eventuale accordo può essere realizzato con la collocazione in mobilità dei lavoratori (licenziamento) sulla base dell’unico principio della non opposizione (volontarietà).

L’Azienda ha posto il tema della certezza del risultato dell’accordo in termini di uscita ed ha avanzato una nuova proposta di risarcimento patrimoniale nei confronti dei lavoratori indicando in 9 mensilità compreso il rateo di tredicesima, prima mensilità ogni 2 anni di anzianità, la quota di bonus annuale, decorrenza dei licenziamenti dal 1° di ottobre, preavviso riconosciuto,  oltre a disponibilità di società di outplacement per agevolare la rioccupazione.

Le OO.SS. hanno dichiarato la loro indisponibilità ad un accordo che renda cogenti i licenziamenti.

L’Azienda ha reso disponibili eventuali trasferimenti, qualora si intrecciassero situazioni di uscite di lavoratori fungibili con altri lavoratori in una distribuzione territoriale anche diversa, e sottolineato che le disponibilità patrimoniali a favore dei lavoratori riflettono un range che va dai 30 mila euro a circa 80mila.

L’incontro si è concluso con un verbale di mancato accordo in attesa di convocazione Ministero del Lavoro nei tempi previsti dalla procedura (30 giorni) con una verifica  preventiva tra le parti.

Le OO.SS.  hanno deciso di convocare le assemblee per il giorno 1° luglio 2016 dalle 11 alle 12.

Fim, Fiom, Uilm nazionali 

Roma, 28 giugno 2016

Scarica PDF comunicato