Camorra, Donegà: Incendio doloso ai terreni confiscati la solidarietà della FIM

IMG_4498

Comunicato Stampa

Dichiarazione Andrea Donegà  Responsabile nazionale Network Giovani Fim Cisl

Camorra, Donegà (FIM Cisl): Incendio doloso ai terreni confiscati la solidarietà della FIM

La notizia dell’intimidazione camorrista con l’incendio doloso ai terreni gestiti dalla Cooperativa “Al di Là dei Sogni”, tra i primi beni riassegnati alla società civile, arriva a pochi giorni dalla chiusura del Campo Nazionale Legalità e Lavoro organizzato dalla Fim Cisl che ha portato cinquanta giovani delegati metalmeccanici, provenienti da tutta Italia, a lavorare anche nei campi di Sessa Aurunca (CE) a fianco dei ragazzi di “Al di Là dei Sogni”.

Un’esperienza che ci porta ad essere vicini all’impegno quotidiano che questa cooperativa, insieme a NCO (Nuova Cooperazione Organizzata) e a tante altre stupende realtà, porta avanti senza paura, e senza arretrare di un solo passo, per ridare dignità a una terra troppo a lungo deturpata dal potere criminale.

Il lavoro dignitoso, lo sviluppo sostenibile, la democrazia e la cittadinanza attiva sono il nostro faro, l’unica via con la quale togliere spazio alla camorra. La Fim è al fianco di questi simboli di rivincita e continuerà il suo impegno affinché queste terre possano definitivamente tornare a essere le terre di don Peppe Diana, contribuendo a tenere alta l’attenzione e accese le luci per cacciare i vigliacchi.

Roma, 07 luglio 2016

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica PDF comunciato