Basta morti sul lavoro – Il Volantino

comunicato-sciopero-21-settembre-2016

Impegno più forte per la sicurezza
MERCOLEDÌ 21 SETTEMBRE 2016
SCIOPERO NAZIONALE DI UN’ORA
DI TUTTI I METALMECCANICI

Scarica il Volantino

Tre lavoratori morti sul lavoro in pochi giorni.
Dall’inizio dell’anno 500 lavoratori sono morti mentre lavoravano , un dato inaccettabile che rappresenta una situazione drammatica. Queste morti non sono mai la conseguenza della fatalità ma della mancanza di rispetto delle imprese per le procedure e le regole di sicurezza. Questa realtà mostra drammaticamente l’inadeguatezza dei sistemi di prevenzione e delle misure tali da assicurare effettive garanzie per l’incolumità e la sicurezza dei lavoratori. Questa realtà è la conseguenza di comportamenti che mettono in secondo piano le condizioni di lavoro e sottovalutano la necessità della prevenzione. I subappalti e la precarietà lavorativa peggiorano le condizioni di lavoro e aumentano le pressioni sui singoli lavoratori.

  • Il diritto alla vita di un lavoratore è un bene assoluto che nessuno può cancellare.
  • La vita delle persone, il lavoro e le condizioni in cui si svolge, non possono essere subordinate all’interesse economico e al profitto.
  • Va contrastato qualsiasi peggioramento delle norme sulla sicurezza.
  • Va rilanciato con forza l’azione contrattuale ad ogni livello sulla salute e la sicurezza.
  • Va costruita in tutti i luoghi di lavoro una cultura diffusa e profonda della prevenzione e della sicurezza.

FIM, FIOM, UILM RICONFERMANO IL MASSIMO IMPEGNO E DETERMINAZIONE PER GARANTIRE UN LAVORO SICURO, DIRITTI E DIGNITÀ DELLA PERSONA IN TUTTI I LUOGHI DI LAVORO.
Le modalità dello sciopero e delle assemblee saranno indicate dalle strutture territoriali FIM, FIOM, UILM e/o dalle RSU in assenza di indicazioni lo sciopero è proclamato per l’ultima ora di ogni turno.

Scarica il Volantino