ALCOA, Apetino: prosegue l’impegno del sindacato e del governo per una soluzione

apetino

Comunicato Stampa

Dichiarazione del coordinatore nazionale siderurgia Fim Cisl Raffele Apetino

 ALCOA: prosegue l’impegno del sindacato e del governo, attraverso il Ministro Calenda, per trovare una soluzione.

 Si è tenuta questa mattina la conference call tra il Ministro Calenda e le Organizzazioni sindacali Nazionali. La strada della vertenza resta ancora tutta in salita ma il percorso di ricerca di una soluzione per i lavoratori dell’ex sito dell’Alcoa di Portovesme va avanti.

Entro le prossime settimane si chiuderà la due-diligence avviata dal Governo attraverso Invitalia. Nel mentre, inizierà, un’altra due-diligence, quella della società svizzera Syder Alloys interessata al sito industriale sardo, ma sono in corso anche altre manifestazioni d’interesse ancora al vaglio del governo.

Confermati anche gli ammortizzatori sociali per i lavoratori di Portovesme, grazie all’inserimento del Sulcis tra le aree di crisi complessa.

Ora è fondamentale che la Regione Sardegna si attivi per recepire le risorse necessarie a garantire gli ammortizzatori sociali ai lavoratori dell’indotto. Proprio su questo punto delicato chiederemo a breve un incontro al Presidente della regione Pugliaru.

La vertenza Alcoa è tra le più complesse e drammatiche del nostro Paese, ma una soluzione può essere alla portata a patto che ognuno faccia la propria parte.

Roma, 23 dicembre  2016

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica PDF comunicato