Fim Cisl Congresso 2017

AFERPI: FIM, rispetti gli impegni. L’azienda presenti piano industriale

aferpi

Comunicato Stampa

Dichiarazione del Segretario nazionale Fim Cisl Nicola Alberta e del Segretario Fim Cisl Piombino Fausto Fagioli

  AFERPI: Fim, azienda rispetti gli impegni,

presenti piano industriale

 

Dopo la manifestazione del 2 febbraio, oggi oltre 500 lavoratori dell’Aferpi di Piombino,  ex- Lucchini, si sono ritrovati a manifestare lungo le strade  della città toscana per riunirsi davanti al Municipio dove si è tenuto, in mattinata,  l’incontro sugli impegni relativi all’accordo di programma per il rilancio del sito e dell’intera area industriale.

I lavoratori e le loro famiglie attendono ormai da troppi mesi, la presentazione da parte del nuovo acquirente  Rebrab, di un piano industriale con tempi e investimenti certi. L’incontro di questa mattina ha preceduto quello che si terrà martedì 21 febbraio al Ministero dello Sviluppo Economico a Roma. Come Fim ci aspettiamo che il  Governo garante dell’intesa, faccia rispettare gli impegni sul progetto del gruppo Cevital che ha rilevato lo stabilimento, sulla continuità produttiva dei treni di laminazione e sul finanziamento del piano industriale nella sua interezza.

Il rilancio del sito ex-Lucchini e le nuove produzioni di acciaio rappresentano il futuro per migliaia di lavoratori e le loro famiglie, ma anche dell’economia di un intero territorio, quello di Piombino,  che da sempre vive della produzione di acciaio. Siamo convinti delle nostre ragioni e lotteremo fino a quando i lavoratori non usciranno da questo guado d’incertezza.

Roma, 16 Febbraio 2017

Ufficio Stampa Fim Cisl