Fim Cisl Congresso 2017

Whirlpool: Zanocco, re-industrializzazione di Teverola esempio per Sud e Paese

15940546_10210376949894408_6119252058907188229_n

COMUNICATO STAMPA

 Dichiarazione del Segretario Nazionale Fim Cisl Michele Zanocco

 Whirlpool: al via la re-industrializzazione di Teverola

Zanocco: ottimo esempio di investimento e rilancio industriale nel Sud del nostro Paese, possibile grazie alle idee, il coraggio degli imprenditori locali e la responsabilità di tutti

 

Nella giornata del 6 marzo, si è svolto un importante incontro al Ministero dello Sviluppo Economico alla presenza del sottosegretario Teresa Bellanova, delle organizzazioni sindacali, delle RSU e dei vertici aziendali del Gruppo Whirlpool.

L’azienda ha comunicato che, grazie al contributo di tutti, oggi viene data concretezza ad un importante impegno assunto durante il confronto per la definizione del piano industriale Whirlpool/Indesit che ha riguardato tutto il Gruppo: la re-industrializzazione di Teverola.

L’offerta è arrivata da un imprenditore campano, un’azienda solida – il Gruppo Seri – delle dimensioni adeguate e rispondenti ai parametri indicati nel Piano, che si occupa di recupero, riciclo e realizzazione di batterie, con 14 stabilimenti in Italia, di cui 5 in Campani, più 4 all’estero. L’azienda per Teverola ha proposto l’avvio di una attività industriale sostenuta da un investimento molto importante (oltre 40 milioni di euro in due anni) in elevata tecnologia, nello specifico batterie al litio. Teverola diventerà il più importante sito produttivo del Gruppo Seri, cuore di un’ innovazione che riguarderà in specifico gli accumulatori elettrici al litio.

La ristrutturazione dell’area inizierà immediatamente e sarà accompagnata da un’importante fase di formazione per la qualificazione dei lavoratori che saranno coinvolti.

Entro il 30 settembre 2018 verranno inoltre previste almeno 75 assunzioni per garantire il reimpiego degli esuberi nell’area campana previsti dal Piano di ristrutturazione Whirpool. Ai lavoratori continuerà ad essere applicato il contratto nazionale dell’industria metalmeccanica e per definire e accompagnare la progressiva crescita occupazionale della nuova società, sarà attivato un tavolo di confronto in sede locale tra le organizzazioni sindacali e le aziende, presso Confindustria Caserta.

L’investimento su Teverola rappresenta sicuramente un segnale importante di una buona pratica da parte tutti: sindacati, istituzioni, azienda e dimostra come una regione del Sud, la Campania, possa essere un territorio su cui si continua ad investire, quando ci sono le idee, la volontà, il coraggio degli imprenditori locali e la responsabilità da parte di tutti i soggetti coinvolti.

Come sindacato continueremo a fare la nostra parte, come abbiamo fatto finora, per realizzare fino in fondo questa ristrutturazione aziendale, accompagnando responsabilmente la gestione dell’intero processo.

Re-industrializzazioni come questa possono diventare un modello da esportare fuori e dentro il settore dell’elettrodomestico.Centrale deve essere l’obiettivo della responsabilità sociale delle imprese, che non depauperino i territori, ma che anzi lavorino affinché venga rilanciato e sostenuto il “fare impresa”, soprattutto nel Mezzogiorno.

Roma, 7 marzo 2017

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica PDF comunicato