Fim Cisl Congresso 2017

SOSTEGNI ALLE FAMIGLIE: BONUS BEBÈ (ASSEGNO DI NATALITÀ)

Bonus Bebè 2017 fim cisl

Scarica PDF Buono Bebè 2017

Bonus Bebè: fino ai 3 anni di età per i figli nati, adottati o in affido preadottivo.

AVVIO BONUS

Per ciascun bambino dalla nascita o dall’ingresso in famiglia nel corso del 2017

DURATA BONUS

Primi 3 anni di vita

CONDIZIONI E IMPORTO (L’ISEE va presentato ogni anno)

ISEE pari o inferiore a 25000€: 80€ netti al mese per figlio

ISEE pario inferiore a 7000€: 160€ netti al mese per figlio

CHI PUÒ RICHIEDERE IL BONUS

Tutti i cittadini italiani, comunitari o extra U.E. in possesso di permesso di soggiorno di lungo periodo, residenti in Italia e conviventi con il figlio.

MODALITÀ DI RICHIESTA

La domanda va presentata in via telematica (puoi rivolgerti ai Patronati Inas Cisl) entro 90 giorni dalla nascita del bambino o dal suo ingresso in famiglia in caso di
adozione o affido preadottivo. Se la domanda viene inoltrata oltre i 90 giorni, il bonus decorre dalla data di presentazione della domanda.

MODALITÀ DI PAGAMENTO

Una volta approvata la domanda, l’Inps provvederà al pagamento diretto dell’assegno per singole rate mensili.

Per la FIM e per la Cisl questo è solo un primo passo verso una riforma del sistema fiscale che guardi con più attenzione alla famiglia in un’ottica di maggior equità distributiva.

PREMIO ALLA NASCITA

A partire dal 1° gennaio 2017, le future mamme al settimo mese di gravidanza riceveranno un premio una tantum da senza nessun vincolo reddituale.
800€

COME RICHIEDERLO

(presso Inps o padronato appena sarà disponibile il programma per la richiesta)
Occorre presentare domanda, dopo il compimento del settimo mese di gravidanza, corredata dal certificato medico di uno specialista del Servizio Sanitario Nazionale che attesta la data presunta del parto.
Si ha diritto al bonus nel caso di:

  • adozione nazionale o internazionale di un minorenne;
  • affidamento preadottivo nazionale o internazionale;
  • parto, anche se antecedente all’inizio dell’8° mese;
  • compimento del 7° mese di gravidanza.

Requisiti che le mamme devono avere:

  • residenza in Italia;
  • cittadinanza italiana o comunitaria o status di rifugiato politico e protezione sussidiaria o permesso di soggiorno Ue di lungo periodo o carta di soggiorno per familiari di cittadini Ue.

CONGEDO DI PATERNITÀ

I lavoratori padri hanno diritto a 2 giorni di astensione dal lavoro obbligatori e retribuiti da fruire entro i cinque mesi dalla nascita del figlio, o a genitori affidatari o adottivi entro e non oltre il 5° mese di vita del bambino.
In aggiunta è possibile usufruire di ulteriori 2 giorni facoltativi e alternativi alla maternità della madre (in questo caso la lavoratrice madre cesserà la maternità obbligatori a 1 o 2 giorni prima della normale scadenza).

RICORDATI, INOLTRE, DI COMPILARE:

  • la richiesta di assegni famigliari validi da luglio a giugno dell’anno successivo;
  • il modulo delle detrazioni fiscali.

SONO PREVISTE ULTERIORI MISURE A SOSTEGNO DELLA GENITORIALITÀ:

  • Bonus nido 2017: 1.000 euro all’anno, corrisposti in 11 mensilità,per il pagamento delle rette dell’asilo nido.
  • Voucher asilo nido e baby sitter: è un’agevolazione di 600 euro al mese (totale 3.600 euro) per sei mesi massimi che spetta alle mamme lavoratrici dipendenti o iscritte alla gestione separata INPS che tornano al lavoro dopo la maternità obbligatoria.

Scarica PDF Buono Bebè 2017