Fim Cisl Congresso 2017

HONEYWELL, Uliano: raggiunto un accordo positivo

Honeywell

Comunicato Stampa

Dichiarazione del Segretario Nazionale Fim Cisl Ferdinando Uliano

FIM-CISL: positivo accordo con HONEYWELL, incentivi e stabilimento a disposizione gratuita per il processo di reindustrializzazione.

Si è svolto oggi presso il Ministero dello sviluppo Economico l’incontro tra le RSU, FIM-FIOM-UILM e la Honeywell per la vertenza occupazionale che coinvolge oltre 380 lavoratori dello stabilimento di Atessa.

Dopo oltre 8 mesi che hanno visto un conflitto con oltre 60 giorni di sciopero si è giunti ad una ipotesi di accordo che individua una soluzione per la gestione della dichiarata chiusura dello stabilimento.

“Siamo riusciti a trovare una soluzione  che potrà affrontare positivamente sul piano sociale questa pesante vertenza occupazionale. Nello specifico siamo riusciti ad impegnare l’azienda ad evitare i licenziamenti prospettati dal 2 aprile 2018, predisponendo il mantenimento di un’attività e l’utilizzo di Cassa integrazione Straordinaria fino al febbraio 2019. Durante questo periodo e successivamente l’azienda è impegnata attraverso un Advisor in un piano di reindustrializzazione mettendo a disposizione gratuitamente lo stabile per iniziative industriali che occupino almeno il 30% degli attuali occupati. Il Ministero dello Sviluppo Economico e la Regione si attiveranno per sostenere i progetti di reindustrializzazioni”.

Ora saremo impegnati a seguire tutto il processo di reindustrializzazione con appositi incontri di verifica.

In un verbale apposito è stato poi anche individuato con l’azienda un sistema di incentivazione che prevede all’uscita di ogni lavoratore un importo di 50.000 euro e 1000 euro per ogni anno di anzianità o in alternativa 22 mensilità.

Rom, 16 febbraio 2018

Ufficio Stampa Fim Cisl