Gallery

METALMECCANICI DI TUTTA ITALIA UNITEVI!
Milano 18 ottobre 2016 – ore 18.00
presso Palazzo Giureconsulti – Sala del Parlamentino (piazza dei Mercanti 2, Milano)

L’industria è ritornata al centro del dibattito politico del Paese: ne sono segno il Piano Calenda su Industria 4.0 e le misure a sostegno delle imprese e della contrattazione contenute nella Legge di Bilancio. Nel frattempo dietro le quinte prosegue il confronto per il rinnovo del contratto nazionale dei metalmeccanici. Si inserisce in questo contesto la tavola rotonda organizzata domani 19 ottobre alle ore 18 presso Palazzo Giureconsulti a Milano, dal gruppo “Think-In”, specializzato in temi riguardanti il welfare e le relazioni industriali, che prende lo spunto dalle suggestioni critiche del libro di Marco Bentivogli (Segretario Generale Fim-Cisl) Abbiamo rovinato l’Italia? Perché non si può fare a meno del sindacato (Castelvecchi Editore 2016), per dibattere del futuro del lavoro e del sindacato in Italia. Con l’autore si confronteranno Massimo Bottelli (Direttore Settore Lavoro e Welfare di Assolombarda) e Luciano Fontana (Direttore del “Corriere della Sera”) moderati da Giuseppe Sabella (Direttore di Think-in).


Il 20 luglio 2016 è stato presentato presso il Circolo della Stampa di Milano il libro di Marco Bentivogli dal titolo “Abbiamo rovinato l’Italia? Perché non si può fare a meno del sindacato”, edito da Castelvecchi.
E’ stato un’interessante e frizzante dibattito sul tema del sindacato in Italia, e più in generale della rappresentanza, nel mondo del lavoro che cambia, quello di Industry 4.0, la Quarta Rivoluzione industriale, in cui le nuove tecnologie si integrano e i modelli organizzativi si modificano, quello in cui le mappe del lavoro vengono ridisegnate alla luce dei processi innovativi industriali e sociali.
L’autore su questi temi si è confrontato con il giornalista Oscar Giannino, il prof. Giulio Sapelli e il dott. Francesco Seghezzi di Adapt, ha coordinato i lavori la giornalista del Corriere della Sera Rita Querzé.


Lunedì 4 luglio alle ore 14.45 presso la Residenza di Ripetta, in Via di Ripetta 231 a Roma,  prima iniziativa pubblica di presentazione del libro di Marco Bentivogli (segretario generale Fim Cisl)  dal titolo “Abbiamo rovinato l’Italia? Perché non si può fare a meno del sindacato“, edito da Castelvecchi.

E’ stata  l’occasione per un dibattito sul tema del sindacato, e più in generale della rappresentanza, nel mondo del lavoro che cambia, quello di Industry 4.0, la Quarta Rivoluzione industriale, in cui le nuove tecnologie si integrano e i modelli organizzativi si modificano, quello in cui le mappe del lavoro vengono ridisegnate alla luce dei processi innovativi industriali e sociali.

Bentivogli, a partire da questi spunti e da una critica sincera dei limiti che il sindacato ha avuto quando non ha saputo anticipare i cambiamenti, senza mai dimenticare al contempo l’importante ruolo svolto soprattutto durante la crisi, si confronterà con Carlo Dell’Aringa e Irene Tinagli, deputati ed economisti, con il  sociologo Bruno Manghi, che ha curato la prefazione del libro e con l’imprenditoreFranco Bernabè. Ha coordinato il dibattito il giornalista de Il Foglio, Stefano Cingolani.

 


Nell’ambito della tre giorni di Montepulciano (SI) “LUCI SUL LAVORO” Immagini, musica e parole che raccontano il Lavoro. Venedì 8 Luglio alle ore 19.00 Raffaele Morese intervista Marco Bentivogli, segretario generale FIM-CISL autore del libro “Abbiamo Rovinato l’Italia? Perché non si può fare a meno del sindacato“. (Editrice Castelvecchi)