Home / Mondo sindacale / SIMAV: RIPRENDE IL CONFRONTO PER IL RINNOVO DELL’INTEGRATIVO

SIMAV: RIPRENDE IL CONFRONTO PER IL RINNOVO DELL’INTEGRATIVO

15 Aprile 2014

SIMAV
RIPRENDE IL CONFRONTO PER IL RINNOVO DELL’INTEGRATIVO

Si è svolto, in data 9 aprile, presso la sede dell’ UniIndustria di Roma l’incontro tra la Direzione risorse umane di Simav, FIM-FIOM-UILM nazionali,unitamente al Coordinamento Nazionale delle RSU di Simav, per approfondire la situazione aziendale.
La Direzione aziendale ha illustrato il contingente quadro generale dell’azienda e delle attività riconfermando una sostanziale “tenuta” (anche a seguito della proroga delle attività dei laboratori metrologici, Decimomannu e Kosovo) con una previsione di ricavi che consentiranno il mantenimento degli attuali livelli occupazionali; per consolidare questa prospettiva la D.A. ha anticipato l’intenzione di avviare di una procedura di mobilità “volontaria” per consentire ai lavoratori, che ne facciano richiesta, di poter maturare i requisiti necessari per il pensionamento.
Le OO.SS. hanno espresso la piena contrarietà all’applicazione della nuova direttiva sugli “orari di lavoro” che non considera le diverse necessità ed esigenze delle singole sedi risultando inutile ed inefficace per i lavoratori e la stessa azienda; la Direzione Aziendale si è dichiarata disponibile a verificare a livello territoriale, con le RSU e segreterie provinciali, una eventuale diversa applicazione della nuova normativa.
In merito alla partecipazione alle future gare, in particolare quella per la manutenzione degli “impianti produttivi” di AleniaAermacchi, le OO.SS. ed il coordinamento hanno chiesto che sia considerato prioritario l’aspetto “occupazionale” oltre a quello “commerciale” (partecipazione Simav/Simmec).
Abbiamo,infine, rinnovato la richiesta all’azienda di aprire immediatamente un confronto per il rinnovo dell’integrativo,compreso il mancato riconoscimento del PdR per l’anno 2013.
L’azienda si è resa disponibile ad aprire la discussione a partire dal prossimo 7 maggio p.v. a cui parteciperanno le segreterie nazionali di Fim Fiom e Uilm ed una commissione tecnica composta da componenti del coordinamento nazionale delle RSU.
FIM FIOM UILM NAZIONALI
Roma, 15 aprile 2014

Il lavoro Post Pandemia
Il lavoro è un momento di grandi relazioni e contatto con tante persone.
Prestiamo tutti, anche noi sindacalisti, attenzione ad alcuni accorgimenti.
La crisi del 2008 ci ha fatto perdere il 25% del tessuto industriale senza successivi, rilevanti, effetti compensativi; questa emergenza sanitaria determinerà una ulteriore contrazione di capacità produttiva e perdite di 650 miliardi di euro secondo le stime del Cerved.
Scarica Piano

Agenda

Speciale 15^ Assemblea Organizzativa Nazionale FIM CISL

Speciale Assemblea Nazionale

INFORMATIVA COMPLETA ISCRITTI
Iscriviti a channel Telegram FIM Cisl⁠⁠