Giornata Internazionale contro le Mutilazioni Genitali Femminili 2020
Home / Ufficio Stampa / Strage di Brescia, Bentivogli: 41 anni senza, giustizia.

Strage di Brescia, Bentivogli: 41 anni senza, giustizia.

28 Maggio 2015

 

STRAGE BRESCIA  

BENTIVOGLI: 41 ANNI SENZA GIUSTIZIA

 Strage neofascista contro i lavoratori

tenere alta guardia contro terrorismo  e qualsiasi violenza politica 

 

Quel giorno a Piazza Loggia, la vile bomba  neofascista, esplose mentre parlava il segretario generale della Fim Cisl di Brescia, Franco Castrezzati durante una manifestazione sindacale e dei comitati antifascisti. E’ una vergogna che dopo 41 anni questa strage sia rimasta impunita.

Non possiamo dimenticare che l’attentato di chiara matrice neofascista, confermata dalle rivendicazioni e dalle indagini fu eseguito materialmente e ordito politicamente dentro un chiaro disegno autoritario.  L’attentato è stato in questi anni coperto da troppi settori deviati dello Stato che  hanno reso sempre più difficile la condanna degli esecutori materiali e dei mandanti politici. Non dimenticheremo mai, che quell’azione eversiva  aveva come bersaglio la convivenza, la partecipazione, la libertà politica e sindacale. Purtroppo non è finito il tempo in cui tenere alta la guardia contro ogni forma di violenza, di fanatismo, di terrorismo.

Il terrorismo di qualsiasi matrice è sempre stato nemico del movimento dei lavoratori e della democrazia. A questo proposito, oggi più che mai, dopo questa dolorosa storia, va garantita la possibilità di dialettica democratica in un clima che accolga e promuova il pluralismo di tutte le idee, in un momento in cui la spettacolarizzazione mediatica, promuove personaggi capaci solo di esasperare il confronto con slogan che evocano tradimenti e vendette e indicare nemici che allontanino le attenzioni dalle loro responsabilità.

Anche per gli otto morti e le centinaia di feriti di Brescia e tutti i morti del terrorismo, dobbiamo arginare qualsiasi forma di violenza politica che nella storia italiana ha sempre rafforzato i poteri consolidati e allontanato i lavoratori dalla partecipazione democratica.

 

Roma 28 maggio 2015

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica comunicato

 

 

La testimonianza di Giovanni Avonto del 2008
Ci ha lasciati un gigante della Storia della Fim Giovanni Avonto. Un uomo mite e caparbio, preparatissimo e coraggioso. Ci mancherai tantissimo. Ciao Giovanni.
Qui la testimonianza di Giovanni Avonto del 2008

Agenda

Speciale 15^ Assemblea Organizzativa Nazionale FIM CISL

Speciale Assemblea Nazionale

INFORMATIVA COMPLETA ISCRITTI
Iscriviti a channel Telegram FIM Cisl⁠⁠